InScientiaFides San Marino, al Meeting di Rimini si parla di cellule staminali
PDF Stampa
Lunedì 19 Agosto 2013

RIMINI / SAN MARINO – Si parlerà anche di cellule staminali domani al 34° Meeting di Rimini. L’incontro è in programma alle 19.00 in sala Mimosa (pad. B6) e intorno al titolo ‘Cellule staminali adulte: una ricchezza per l’uomo’ si svilupperà un argomento di enorme interesse per il futuro della ricerca scientifica, alle prese con orizzonti quotidianamente aggiornati sull’individuazione di nuove possibili terapie mediche a vantaggio della salute dei cittadini.

“L’obiettivo dell’incontro è quello di portare un contributo di chiarezza – spiega Luana Piroli, presidente della Fondazione InScientiaFides che promuove l’incontro – per spiegare cosa sono le cellule staminali, cosa rappresentano per il nostro organismo, cosa si sta studiando e sperimentando nel mondo in questo momento per futuri e sistematici utilizzi. Sulle cellule staminali assistiamo ad una situazione di grave mancanza di effettiva conoscenza, nonostante siano argomento mediaticamente esposto”.

“Attraverso la Fondazione InScientiaFides – continua Luana Piroli – valorizziamo i giovani talenti della ricerca italiana, in anche facendoli rientrare dall’estero per metterli al lavoro su protocolli di ricerca da noi finanziati e guidati dal Prof. Luca Pierelli. Domani in particolare presenteremo anche un lavoro scientifico che abbiamo promosso e che mostra la possibilità concreta di incrementare la disponibilità di staminali tramite la raccolta del sangue cordonale”.


Proprio Luca Pierelli (Direttore di dipartimento interaziendale di Medicina Trasfusionale Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma e Professore associato di unità complessa dipartimento assistenziale Università la Sapienza di Roma) spiegherà domani al pubblico del Meeting cosa sono le cellule staminali e come si sviluppano, oltre agli utilizzi praticati abitualmente per le malattie del sangue.

 

Daniele Mazzocchetti (Dottore in Biologia, responsabile dello sviluppo della Biobanca InScientiaFides) presenterà un lavoro scientifico vede collaborare l’Università LUISS, l’Università La Sapienza e la Fondazione Inscientiafides con l'obiettivo di aumentare le raccolte delle cellule staminali contenute nel sangue cordonale. Lavoro che è stato presentato con successo a Londra nell’aprile scorso, nel corso del 39° EBTM, fra gli appuntamenti più importanti a livello mondiale nel settore dell’ematologia e dei trapianti.

Giuseppe Ragusa (Docente di econometria presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma e research fellow del Center for Labour and Economic Growth e del LuissLab) presenterà una via d’uscita per le difficoltà della pubblica amministrazione, alle prese con la mancanza di risorse e la necessità di salvaguardare la qualità dei servizi sanitari offerti ai cittadini. La sostenibilità economica di ogni modello futuro è fattore ineludibile e al proposito la collaborazione fra Pubblico e Privato, senza pregiudizi ma con rigore assoluto sull’efficienza e sulla sua misurazione, è una opportunità da cogliere. Il Prof. Ragusa presenterà uno studio condotto da LUISS Guido Carli e dalla Fondazione InScientiaFides.

Domenico Coviello (Responsabile della divisione di genetica medica Ospedale Galliera, Docente di genetica presso la università di Genova e Copresidente della associazione Scienza e Vita) presenterà invece una applicazione concreta delle cellule staminali, in particolare un lavoro scientifico per la cura della epilessia, dove le cellule staminali riprogrammate sono protagoniste.

Tramite un video, interverrà al convegno anche Giacomo ‘Jack’ Sintini, pallavolista del Trentino Volley e protagonista di un’esperienza che l’ha visto prima vittima di una grave malattia e poi, grazie ad una straordinaria forza di volontà e all’infusione di cellule staminali del midollo osseo, capace di guarire e tornare atleta decisivo nella finale scudetto 2013 che ha visto la sua squadra aggiudicarsi il titolo e lui miglior giocatore della gara finale.

Moderatore dell’incontro Sandro Ricci, direttore generale della Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli.

Di cellule staminali al meeting si parla anche quotidianamente nello spazio allestito dalla Fondazione InScientiaFides al pad. C2: da domani alle 14.00 incontri quotidiani con i visitatori e la possibilità di assistere al cortometraggio The Cell of Life, appositamente prodotto e anch’esso dedicato alla conoscenza delle cellule staminali.