Aeradria, la stagione estiva del Fellini è salva: gestione provvisoria prorogata
PDF Stampa
Giovedì 13 Marzo 2014

SAN MARINO - Non si sa se la gestione provvisoria dell’Aeroporto Federico Fellini arriverà a mangiare il panettone. Almeno però riuscirà a farsi tutta la stagione estiva, assicurando alla Riviera di Rimini e alla Repubblica di San Marino il flusso regolare di turisti e visitatori (soprattutto russi). La decisione di prorogare la gestione provvisoria del curatore fallimentare Renato Santini - sino al 31 ottobre prossimo - è stata assicurata. Lo ha annunciato ieri una breve nota della curatela dell’Aeroporto, in virtù dei risultati economici conseguiti, ritenuti positivi. Inoltre nella nota è invitata la collaborazione delle categorie e degli operatori economici, nonché delle istituzioni coinvolte, “nell’intraprendere azioni idonee a coadiuvare lo sviluppo futuro dell’esercizio provvisorio”.

Aeroporto Rimini-Miramare

 

Il Giudice Delegato ha altresì disposto la vendita del compendio dei beni di proprietà di Aeradria ma non ricompresi nella concessione di Enac (ad esempio il marchio Rimini Airport, o i contratti commerciali). Base d’asta: 10 milioni di euro. Il curatore specifica però che “L’aggiudicazione sarà condizionata dalla circostanza che il partecipante alla gara risulti altresì vittorioso nella procedura ad evidenza pubblica che Enac sta per pubblicare ed avente ad oggetto l’attribuzione di concessione totale dell’aeroporto di Rimini”.