Spending review, Squinzi: serve taglio da 24 miliardi, ma sarà difficile…
Stampa
Venerdì 12 Settembre 2014

SAN MARINO - Il taglio del 3% alla spesa pubblica voluto da Renzi è “molto, molto difficile” da attuare: lo ha affermato Giorgio Squinzi nel suo intervento alla tavola rotond “Le riforme per lo sviluppo”, organizzata dall’Associazione Industriali di San Marino (Anis).

Il premier infatti, ha detto Squinzi, “sta chiedendo a tutti i suoi ministri una riduzione del 3% in maniera più o meno lineare per recuperare 24 miliardi, che è appunto il 3% degli 800 miliardi di spesa pubblica, per poterli investire nel sistema Paese. Purtroppo la vedo difficile perché gran parte di questi 800 miliardi è dato da pensioni e sanità, e dunque è difficile pensare di tagliare in questi ambiti. Occorrerà grande determinazione politica a resistere a ogni tipo di pressione”.