Anche da San Marino appello per salvare Sakineh
PDF Stampa
Mercoledì 03 Novembre 2010

San Marino è l'antica terra della libertà. E anche dalla terra della Libertà arriva l'accorato appello a salvare la vita di Sakineh, la donna iraniana condannata a morte per aver partecipato all'omicidio del marito.

La Csdl lancia quindi l'appello alle istituzioni sammarinesi affinché anche San Marino partecipi attivamente alle iniziative internazionali di pressione per evitare l'impiccagione di Sakineh. Affinché anche le istituzioni del Titano uniscano la loro voce a quella degli Stati e delle Organizzazioni internazionali per cercare di salvare la vita della donna iraniana.
L’annunciata condanna a morte è stata rinviata e "quindi Sakineh continua a restare in grave pericolo di vita - afferma la nota della Csdl - Per questo è necessario che le pressioni internazionali continuino senza sosta per spingere le autorità iraniane a cancellare definitivamente questa barbara e inumana sentenza".