I balestrieri di San Marino premiati dall'Expo di Shanghai
PDF Stampa
Venerdì 05 Novembre 2010

Nel giorno in cui si comincia a smantellare il Padiglione sammarinese che per 6 mesi ha rappresentato i colori del Titano qui a Shanghai visitato da 1,6 milioni di persone arriva un’altra bella notizia, l’ennesima per questa importante partecipazione internazionale del Titano.
Il Comitato Esecutivo ed il Comitato Organizzatore dell’Expo hanno infatti deciso di assegnare alla Federazione Balestrieri Sammarinese un premio per l’esibizione culturale presentata all’Expo in occasione della celebrazione del giorno nazionale di San Marino all’Expo tenutosi il 4 giugno scorso.
Per l’occasione il gruppo sammarinese con i variopinti costumi e le bellissime bandiere aveva stravolto il programma ufficiale esibendosi all’interno dell’Expo Center non sul palco come qualsiasi altro gruppo ma nella grande Hall e poi aveva proseguito con la sfilata lungo tutto il boulevard dell’Expo. La cosa è talmente piaciuta che il comitato Organizzatore dell’Expo ha richiesto di ripetere la sfilata e lo spettacolo anche il giorno successivo. Infatti lungo le vie dell’Expo una grande e divertita folla ha letteralmente preso d’assalto il gruppo, seguendolo e fotografando senza sosta tutta l’esibizione..
Il Commissario Generale Mauro Maiani, positivamente sorpreso per l’iniziativa tenuta rigorosamente riservata, ha ritirato il diploma ed il piatto commemorativo a nome della Federazione Sammarinese Balestrieri Sammarinesi dalle mani della responsabile del settore Eventi Culturali del Paesi europei dell’Expo Ivy Yu Yang.
Il riconoscimento è molto importante e testimonia la bravura del gruppo e l’impegno e la tenacia con cui la Federazione porta avanti il lavoro divulgazione delle tradizioni sammarinesi. Ed è inoltre significativo di come sia stato importante presentare in Cina, con uno spettacolo di strada, le tradizioni medioevali sammarinesi, facendo vivere ai cinesi una emozione unica.
Il premio assume ancor più valore se si pensa che è stato assegnato soltanto a 14 Paesi che sono Stati scelti su 190 partecipanti ed hanno ottenuto questo riconoscimento speciale dell’Expo.