L'amaro che fa male alla testa Giuliani scazzotta Emilio Fede
Stampa
Giovedì 25 Novembre 2010

La notizia è avvenuta nei giorni scorsi ma è stata diffusa soltanto ieri sera. Emilio Fede, il noto direttore del Tg4, è stato preso a pugni mentre si trovava a cena in un ristorante di Milano.
Una serata amara dunque per il fedelissimo del Premier, tanto più che a scazzottarlo, colpendolo con almeno due pugni, uno al volto e l’altro alla testa, è stato un personaggio noto nel mondo dell’imprenditoria, Gian Germano Giuliani, il proprietario - appunto - della celebre ditta che produce l’amaro medicinale Giuliani.
La ricostruzione della vicenda è la seguente: Fede era a cena con altre persone quando si è avvicinato al suo tavolo Giuliani, non uno sconosciuto per il giornalista. Tra i due sono volate parole grosse e Giuliani - quasi coetaneo di Fede - è partito con l’aggressione. I due sono stati prontamente divisi, Emilio Fede ha parlato di “minacce di morte” e di “lesioni gravissime” ed ha annunciato che scatterà la denuncia.

Oggetto del contendere, a quanto risulta, non è nulla che riguardi direttamente le sue grandi passioni, la politica e le donne; né Berlusconi né Ruby Rubacuori insomma. Fede stesso smentisce qualsiasi ricostruzione, anche quella che impazza sul web, rilanciata dal celeberrimo sito di gossip Dagospia, che vedrebbe l’amareggiato Giuliani infuriato con Fede per una questione di corna e tradimenti. Nella ferma convinzione che sia stato il mezzobusto a presentare alla sua "baby" moglie, Ilenia Iacono, 38enne ex commessa, a Betty Rubacuori, al secolo l’ex calciatore Stefano Bettarini, a sua volta ex di Simona Ventura. “Bettarini non ha certo bisogno che gli presenti io le donne”, ha affermato Emilio Fede, “se la conosce, avrà conosciuto da solo la signora Giuliani”.