Yara Gambirasio, le indagini ripartono da zero
Stampa
Giovedì 09 Dicembre 2010

Sono ricominciate con l'ausilio delle squadre speciali di carabinieri e polizia le ricerche di Yara Gambirasio, la 13enne scomparsa da quasi due settimane mentre tornava a casa dopo la sua consueta lezione di ginnastica, disciplina nella quale eccelleva. Accantonata la pista che ha portato al fermo, e al successivo rilascio, di Mohamed Friki, il muratore marocchino diventato il sospettato numero uno per un errore di traduzione di una sua frase, le indagini sono ripartite da zero. In aiuto alla polizia è intervenuto il Reparto prevenzione crimine (Rpc) e il Servizio centrale operativo (Sco). Si tratta di un corpo che può vantarsi di aver già risolto fra gli altri, l'omicidio di Tommy. Per i carabinieri, invece, sono arrivati gli uomini del Raggruppamento per le investigazioni scientifiche del Ros, Reparto operativo speciale e del Rac, Reparto analisi criminologiche. Le indagini al momento si stanno concentrando sulla raccolta di dettagli relativi alle abitudini quotidiane di Yara e sulle sue frequentazioni con amici, parenti e conoscenti. Nella giornata di oggi i tecnici stanno proseguendo il dragaggio di invasi e vasche di aziende della zona.