San Marino, sciopero generale: martedì 14 dicembre al Pianello
PDF Stampa
Lunedì 13 Dicembre 2010

Nonostante le temperatura rigida, si sta scaldando l’aria sopra il cielo del Titano. In attesa dello giornata di sciopero generale, prevista per domani, martedì 14 dicembre dalle 10 alle 13 sul Pianello, oggi pomeriggio alle 14.30 i rappresentanti sindacali CSU saranno impegnati in un sit in, dalle 14.30 in poi, in Piazza della Libertà, sino alla conclusione dei lavori del Consiglio Grande e Generale. L’appuntamento, fanno sapere i vertici della CSU, è stato organizzato “ per dare vita ad una manifestazione di protesta e di pressione verso i lavori del Consiglio Grande e Generale, affinché la legge finanziaria 2011 venga modificata radicalmente. Il presidio continuerà fino alla fine dei lavori consiliari. Questo percorso di lotta è necessario per respingere la pretesa del Governo di portare all’approvazione consiliare una manovra finanziaria iniqua e chiaramente ispirata dai poteri forti del paese, concepita per addossare tutto il peso della crisi unicamente sui lavoratori dipendenti e i pensionati, senza introdurre nessun elemento di equità fiscale e sociale, e senza impostare nessuna politica di sviluppo necessaria per rilanciare l’economia e l’occupazione”. Sul carro, oltre la CSU, anche l’USL. “Non è stato possibile trovare punti di contatto con l’esecutivo su un documento che non é ispirato a principi di equità e rilancio del sistema Paese – ha spiegato di recente il Segretario Generale Francesco Biordi -. Le riforme strutturali di cui il Paese ha una impellente necessità vengono rimandate, mentre ai lavoratori dipendenti e ai pensionati si chiedono immediati sacrifici. Riforma tributaria ed equità fiscale, riforma del mercato del lavoro, riforma della Pubblica Amministrazione, progetti di attrazione degli investimenti e condivisione di obbiettivi con chi crea lavoro: sono queste le fondamentali necessità del nostro Paese, che non possono essere procrastinate ancora una volta.” L’ISS intanto informa la cittadinanza che, in previsione dello Sciopero Generale previsto il 14 Dicembre prossimo, non potranno essere garantite agli assistiti ISS le prestazioni sanitarie ordinarie durante la durata dello sciopero. In caso di bisogno, si consiglia di contattare preventivamente i servizi ISS per avere le informazioni utili. Verranno invece assicurati i servizi di primaria importanza e tutte le prestazioni urgenti sia in Pronto Soccorso che nei Centri per la Salute, come pure l’assistenza nei reparti ai ricoverati.