Rissa per la fila in aeroporto a Forlì colpito da buttafuori è gravissimo
PDF Stampa
Martedì 21 Dicembre 2010

In coma con un edema celebrale e in pericolo di vita. Per un posto in fila all’imbarco di un volo aereo diretto in Polonia. L’episodio è avvenuto lunedì pomeriggio all’Aeroporto Ridolfi di Forlì, quando Paolo Petrozzi, 39enne di Ancona, è finito a terra abbattuto da due violenti pugni scagliati da Gennaro Iennaco, 38 anni, residente a Castiglione di Cervia, nel Ravennate, di professione buttafuori, con precedenti simili.
Il fatto è stato ricostruito dai giornali locali. Volo della Wizz Air, diretto a Katowice, fila per l’imbarco. Petrozzi è uscito dalla fila per recarsi in bagno, al ritorno pare abbia preteso di riprendersi il suo posto, proprio davanti a Iennaco. È iniziato un violento alterco, sfociato nei due pugni. Petrozzi è crollato a terra, privo di sensi. Soccorso d’urgenza è stato portato all’ospedale con un grave edema celebrale e la rottura di un timpano. I medici si sono riservati la prognosi. Iennaco invece è stato bloccato in aeroporto dalla polizia, arrestato e accusato di lesioni gravissime.