Colpo di scena ad Arona trafugata la salma di Mike Bongiorno
PDF Stampa
Martedì 25 Gennaio 2011

La notizia è di quelle che lasciano sgomenti. Ignoti hanno trafugato la salma di Mike Bongiorno.
La salma del volto più celebre della tv italiana, deceduto l’8 settembre 2009, a quanto si è appreso è stata trafugata nella notte dal cimitero di Dagnente, una piccola frazione di Arona, in provincia di Novara.
“Siamo sgomenti e increduli” è il primo commento di Michele Bongiorno junior, il figlio di Mike, mentre minuto dopo minuto reazioni analoghe vengono lanciate dalle agenzie con le dichiarazioni dei tanti personaggi celebri che hanno conosciuto e lavorato con Mike.
A dare l'allarme è stato un pensionato, Giuseppe Buscaglia, che al cimitero di Arona ha visto la lapide tolta, i mattoni per terra e il loculo vuoto.
Sull'episodio indagano i carabinieri e sul posto sono arrivati (in elicottero) gli esperti del Ris di Parma. Al vaglio anche i filmati di alcune telecamere a circuito chiuso posizionate all'esterno del cimitero. Per il momento, a quanto risulta, non è stata avanzata alcuna richiesta di riscatto.

 

QUANDO RUBARONO LA SALMA DI CUCCIA
Nella zona, una decina di anni fa, si registrò un episodio analogo: il 17 marzo 2001, la salma di Enrico Cuccia, presidente onorario di Mediobanca, fu trafugata dal cimitero di Meina, sul lago Maggiore, a una manciata di chilometri in linea d’aria dal cimitero dove si trova la tomba di Mike. Allora la bara del banchiere fu trovata in un fienile di un piccolo paese della Val di Susa dopo appena un paio di settimane. A trafugarla a scopo di estorsione, era stata una banda di dilettanti, 'acciuffata' proprio grazie a un passo falso commesso dal 'telefonista' del gruppo che aveva usato più volte la stessa cabina (ormai individuata dagli agenti) per chiedere il riscatto, 7 miliardi e mezzo di lire.