San Marino, ANIS: decreto d’urgenza per i privilegi della PA per il 23 e 30 dicembre
PDF Stampa
Giovedì 01 Dicembre 2011

 

Nel calendario degli uffici della Pubblica Amministrazione venerdì 23 dicembre e venerdì 30 dicembre sono considerati giorni di vacanza, pur essendo l’antivigilia della vigilia del Natale e dell’Ultimo dell’Anno, per effetto dei contratti stipulati tra le organizzazioni sindacali dei dipendenti pubblici e lo Stato. Le gravi difficoltà del bilancio dello Stato sono note, i temi sempre più stringenti e necessari dell’efficienza e dei risparmi nella Pubblica Amministrazione sono all’ordine del giorno. Eppure, questi evidenti privilegi del settore della PA persistono e non vengono eliminati. Ma vi è un’ulteriore conseguenza per le casse dello Stato. Il 23 e il 30 dicembre moltissimi dipendenti pubblici impiegati nei servizi indispensabili per la popolazione sammarinese lavoreranno: ospedale, corpo di polizia, la raccolta dei rifiuti, solo per citarne alcuni. E’evidente, quindi, che gli addetti di questi settori saranno pagati con doppia retribuzione per effetto della vacanza prevista dal calendario degli uffici pubblici. ANIS chiede formalmente e ufficialmente al Congresso di Stato e al Consiglio Grande e Generale di approvare un decreto d’urgenza per sospendere almeno per il 2011 tali giorni di vacanza. ANIS crede che sia un atto dovuto di responsabilità verso i cittadini e le imprese della Repubblica di San Marino.