Ritrovata la bara con il corpo di Mike Bongiorno. Riconosciuta dai figli, non è mai stata aperta
PDF Stampa
Venerdì 09 Dicembre 2011

mike_bongiorno

MILANO - Dopo quasi un anno è stata ritrovata la bara contenente il corpo di Mike Bongiorno. Si tratta di una buona notizia, rimpallata su tutti i media che arriva a pochi giorni da Natale a chiudere una brutta pagina che era stata aperta il 25 gennaio con il trafugamento della salma del noto presentatore dal cimitero di Dagnente di Arona (Novara).

La bara è stata rinvenuta a Vittuone, in Provincia di Milano, in un piccolo canale, vicino ad un ponticello, nei pressi della chiesetta di Santa Maria del Lazzaretto, immersa in una decina di centimetri d’acqua. Il feretro era intriso d’acqua ma appariva in buone condizioni.

I figli di Mike Bongiorno, Nicolò e Michele, si sono recati alla sede dell’Istituto di Medicina legale di Milano, dove la bara è stata portata per i rilievi di rito dei Ris di Parma e delle squadre rilievi di Milano e Novara. A quanto risulta dai primi accertamenti la bara non sarebbe stata aperta dal momento del trafugamento, dunque con ogni probabilità le indagini sono prossime alla chiusura e il corpo di Mike potrebbe tornare a riposare già in giornata nel camposanto di Dagnente.