San Marino, rinnovato per 5 anni accordo sui rifiuti a Ginestreto
PDF Stampa
Venerdì 23 Dicembre 2011

SAN MARINO - Si è concluso ieri, anche con la Provincia di Forlì-Cesena e il Comune di Sogliano, l’iter relativo al rinnovo dell’Accordo, scaduto nel 2010, per il conferimento dei rifiuti solidi urbani e speciali pericolosi e non pericolosi di San Marino presso la discarica di Ginestreto e presso gli altri siti della Regione Emilia Romagna.

Il Segretario di Stato per il Territorio, Gian Carlo Venturini, il Presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Massimo Bulbi e il Sindaco di Sogliano, Quintino Sabatini hanno infatti sottoscritto l’Accordo quinquennale per il conferimento dei rifiuti, con possibilità di rinnovo per altri cinque anni.

L’atto è stato possibile in quanto il 14 novembre scorso era stato siglato l’Accordo con la Regione Emilia Romagna, sottoscritto da Vasco Errani, dopo il conferimento dei pieni poteri a quest’ultimo, nel settembre scorso, da parte dei Ministeri degli Esteri e dell’Ambiente.

Il Presidente Bulbi ha sottolineato la soddisfazione di aver raggiunto questo Accordo con l’Amministrazione sammarinese che ha definito seria ed affidabile, mentre il Sindaco Sabatini ha ribadito la disponibilità e la volontà a proseguire in questo rapporto di collaborazione.

Il Segretario Venturini si è detto estremamente soddisfatto del risultato raggiunto che, superando qualunque emergenza contingente, ci da la possibilità di proseguire nelle politiche di riduzione della produzione di rifiuti, di incremento della raccolta differenziata e di valutazione di future soluzioni che portino verso l’autonomia della Repubblica anche in questo importante settore.