La Maga Ester a Mario Amati: un giorno avrai una banca. Ma oggi il CS non esiste più
PDF Stampa
Martedì 03 Aprile 2012

SAN MARINO - Report ritorna a parlare di San Marino. La trasmissione di Milena Gabanelli ha infatti posto i riflettori, nell’ultima puntata, sulla “maga Ester”, Ester Barbaglia, che ha letto le carte anche a Craxi e Berlusconi e che oggi con il denaro che ha accumulato negli anni vorrebbe contribuire a salvare l’ospedale di don Verzè. Il Titano, sia pur marginalmente, viene tirato in ballo in vicende molto più grandi. E poi c’è il personaggio intervistato da Report – qualche accusa di truffa, riciclaggio, reati fiscali, un patrimonio di oltre 30 milioni di euro da gestire, che è indiscutibilmente di quelli pirotecnici.

La maga Ester racconta di come parte del suo denaro fosse stato depositato al Credito Sammarinese di Lucio Amati, l’istituto chiuso dopo il commissariamento di Banca Centrale. Lei parla di 15 milioni di euro al CS, il figlio di Lucio Amati, Mario, alla Tv di Stato rettifica parlando di 3 milioni, ma è un dettaglio. Sta di fatto che questo episodio, racconta ai cronisti di Report l’eccentrica signora, l’ha vista danneggiata.

Ester racconta anche del rapporto personale, di amicizia, proprio con Mario Amati, a cui predisse: un giorno avrai una banca. Ma oggi il CS non esiste più e Mario Amati ha il dente avvelenato con Banca Centrale. Ma questa è un’altra storia.