Sabato Riccio lascia ufficialmente San Marino. La sua lettera di commiato
PDF Stampa
Martedì 04 Dicembre 2012

SAN MARINO - La lettera di commiato a San Marino di Sabato Riccio, ormai ex coordinatore delle forze di polizia del Titano. "Grazie San Marino" è il suo messaggio. Ma in Repubblica ha avuto in questi anni anche tanti detrattori

 

Il prossimo 10 dicembre 2012 lascerò l'incarico di Coordinatore del Dipartimento di Polizia, essendo giunto regolarmente alla scadenza del mandato che mi fu conferito a sua tempo e ritornerò, con immutato amore, alla Polizia di Stato della Repubblica Italiana, per ricoprire un'altra prestigiosa funzione, quella di Capo Gabinetto delle Questura di Ravenna.

Nell'accomiatarmi con animo sinceramente commosso, desidero rivolgere grati pensieri di saluto e di sentito ringraziamento alle Autorità civili, militari e religiose, alla Magistratura, ai Componenti dell'Università, ai Dirigenti, ai Titolari e agli Impiegati dei vari Uffici, ai Partiti, ai Sindacati, alle Associazioni, ai Rappresentanti delle categorie economiche e produttive, agli Uomini e alle Donne del Mondo del Volontariato e della Solidarietà, a tutti gli Organi di Informazione ed ancora di più a tutti i benemeriti Cittadini di questa gloriosa Repubblica di San Marino.

Sono consapevole di aver accettato questo ambito incarico in uno dei periodi più difficili della storia di San Marino, per cui pubblicamente confesso che il mio impegno lavorativo si è sempre ispirato nel superamento delle difficoltà, solo al massimo rispetto delle tradizionali Istituzioni e dell'Ordinamento Giuridico dello Stato, nella visione concreta e reale di salvaguardare appieno la sicurezza e la legalità e nella perfetta convinzione di servire il pubblico bene per tutti i cittadini. In certi momenti non è stato affatto facile. Mi auguro, nonostante le numerose circostanze contrastanti, che i risultati siano stati soddisfacenti ed apprezzati, e che alcuni progetti di riforma da me presentati possano essere d'aiuto al nuovo esecutivo.

In questi tre anni ho servito questa splendida Repubblica con lealtà e professionalità, imprimendo quotidianamente alla mia azione costantemente gli indelebili valori di libertà e di democrazia e di tutte le altre virtù, che ho conosciuto ed ammirato nel corso del mio servizio.

A tutti dico grazie per questa mia meravigliosa esperienza, che tanto ha contribuito alla mia migliore formazione spirituale, culturale e professionale.

Lavorare per la Repubblica di San Marino è stato per me un onore ed un privilegio.

Consapevole che i veri sentimenti non svaniscono né quando viene meno la funzione né con il tempo, del periodo trascorso insieme porterò sempre con me un ricordo straordinario nelle mie future peregrinazioni.

Sabato RICCIO


        Il prossimo 10 dicembre 2012 lascerò l’incarico di Coordinatore del Dipartimento di Polizia, essendo giunto regolarmente alla scadenza del mandato che mi fu conferito a sua tempo e ritornerò, con immutato amore, alla Polizia di Stato della Repubblica Italiana, per ricoprire un’altra prestigiosa funzione, quella di Capo Gabinetto delle Questura di Ravenna.
         Nell’accomiatarmi con animo sinceramente commosso, desidero rivolgere grati pensieri di saluto e di sentito ringraziamento alle Autorità civili, militari e religiose, alla Magistratura, ai Componenti dell’Università, ai Dirigenti, ai Titolari  e agli Impiegati dei vari Uffici, ai Partiti, ai Sindacati, alle Associazioni, ai Rappresentanti delle categorie economiche e produttive, agli Uomini e alle Donne del Mondo del Volontariato e della Solidarietà, a tutti gli Organi di Informazione ed ancora di più a tutti i benemeriti Cittadini di questa gloriosa Repubblica di San Marino.
          Sono consapevole di aver accettato questo ambito incarico in uno dei periodi più difficili della storia di San Marino, per cui pubblicamente confesso che il mio impegno lavorativo si è sempre ispirato nel superamento delle difficoltà, solo al massimo rispetto delle tradizionali Istituzioni e dell’Ordinamento Giuridico dello Stato, nella visione concreta e reale di salvaguardare appieno la sicurezza e la legalità e nella perfetta convinzione di servire il pubblico bene per tutti i cittadini. In certi momenti non è stato affatto facile. Mi auguro, nonostante le numerose  circostanze contrastanti, che i risultati siano stati soddisfacenti ed apprezzati, e che alcuni progetti di riforma da me presentati possano essere d’aiuto al nuovo esecutivo.          
In questi tre anni  ho servito questa splendida Repubblica con lealtà e professionalità, imprimendo quotidianamente alla mia azione costantemente  gli indelebili valori di libertà e di democrazia e di tutte le altre virtù, che ho conosciuto ed ammirato nel corso del mio servizio.
                         A tutti dico grazie per questa mia meravigliosa esperienza, che tanto ha contribuito alla mia migliore formazione spirituale, culturale e professionale.
                   Lavorare per la Repubblica di San Marino è stato per me un onore ed un privilegio.
                  Consapevole che i veri sentimenti non svaniscono né quando viene meno la funzione né con il tempo, del periodo trascorso insieme porterò sempre con me un ricordo straordinario nelle mie future peregrinazioni.
                                                                                                   Sabato RICCIO