Al via Santarcangelo Festival: Sciarroni, Cubas, Lewis e molti altri
PDF Stampa
Giovedì 05 Luglio 2018

SANTARCANGELO - Si apre venerdì 6 luglio la 48esima edizione, tra performance, danza, teatro e musica dalla mattina all'alba. A inaugurare il Festival, in Piazza Ganganelli, la performance corale Multitud di Tamara Cubas, che coinvolge circa 40 cittadine e cittadini del territorio, a ingresso libero.

Una finestra sulla coreografia dal Sudamerica: oltre a Tamara Cubas, presenteranno le loro opere Michelle Moura dal Brasile e la dominicana Ligia Lewis.

In programma anche Alessandro Sciarroni e Francesca Grilli e due appuntamenti musicali a ingresso libero: il concerto gratuito di Bleedingblackwood e l'inaugurazione di Imbosco.

Multitud, performance nata da un workshop che ha coinvolto circa 40 cittadine e cittadini del territorio, guidati dalla coreografa uruguaiana Tamara Cubas apre venerdì 6 luglio la 48^ edizione di Santarcangelo Festival: un appuntamento a ingresso libero, parte del fitto palinsesto della Notte Rosa della riviera romagnola, che invaderà di straordinaria energia Piazza Ganganelli, alle ore 21.30 (in replica sabato 7 luglio alle ore 20.00 in Piazza Marconi e domenica 8 luglio alle ore 22.00 presso lo Sferisterio). Multitud è un'indagine coreutica sullo spazio politico e sociale abitato dall'essere umano contemporaneo, sull'incontro e lo scontro tra pubblico e privato, politico e poetico, sulla nozione di eterogeneità all'interno di un collettivo.

La sua ideatrice, Tamara Cubas, è nata a Montevideo nel 1972 e cresciuta sotto la dittatura militare in Uruguay, che l'ha costretta a un esilio a Cuba con la sua famiglia: l'esperienza della prigionia e la sparizione forzata hanno fortemente influenzato la sua ricerca artistica. Racconta Tamara Cubas: "dopo essere diventata madre, ho capito che la mia generazione è una cerniera tra quella dei miei genitori, che hanno vissuto nel perseguimento di un futuro ideale sulla base di una costruzione sociale giusta ed equa, e quella dei miei figli, fondata su un presente di stampo liberale. Da queste tensioni generazionali ho iniziato un processo di ricerca incentrato sull'idea di collettività nel presente, sulle tensioni individuali, sulla nozione di potere".

Dall'Uruguay al Brasile, alla Repubblica Dominicana: il programma della prima giornata di Festival offre l'occasione di incontrare alcune delle più interessanti proposte di performing arts del panorama sudamericano, attraverso le artiste Michelle Moura, brasiliana e residente a Berlino, che in FOLE, (ore 20.00, Teatro Il Lavatoio), porta in scena una ricerca corporea primordialefra respiro, voce e movimento, e Ligia Lewis, di origini dominicane, che con minor matter (alle 23.00 all'ITC Molari) propone uno studio ritmato sul corpo e sulla sua appartenenza etnica: una performance che, attraversando tutte le epoche musicali, gioca sull'interazione tra suoni, luci e la potente fisicità dei performer.

Il danzatore e coreografo marchigiano Alessandro Sciarroni presenta Don't be frightened of turning the page (ore 19.00, ITC Molari): un viaggio psicofisico emozionale che prende spunto dal movimento migratorio di alcuni animali che al termine della loro vita tornano a riprodursi e morire nel luogo dove sono nati. Col mondo animale si relaziona anche Francesca Grilli, artista associata del Festival, che in Gold – rising version, (ore 21.00, Supercinema) indaga le fragilità della parola "rivoluzione" nell'Occidente contemporaneo, per restituirle un momento di verità nella coralità delle voci e nel volo irrazionale, ammaliante e spaesante, di tre falchi che condividono lo spazio col pubblico.

La sera del 6 luglio, prende avvio anche il programma musicale del Festival, sempre a ingresso libero, curato da Stefania Pedretti e Francesca Morello. Il primo concerto è quello dell'ensemble tedesco Bleedingblackwood (ore 22.30, Piazza delle Monache): Timo C Engels, musicista e dj di stanza a Berlino, si esibirà con la violoncellista Martina Bertoni, di formazione classica, in un concerto fortemente connesso alla natura.

Dalla mezzanotte si apre Imbosco, lo chapiteau immerso tra gli alberi del Parco Cappuccini, inaugurato dai ritmi tribali ed esotici del Dj-set del duo romano Tropicantesimo. Dopo il successo della scorsa edizione, Imbosco si ripresenta quest'anno come l'epicentro notturno del Festival, un luogo dove pubblico e artisti si mescolano e confondono al ritmo dei più innovativi Dj italiani e internazionali.

Fresco di inaugurazione, Gola è il luogo dove artisti e pubblico possono incontrarsi e scambiare due chiacchiere sorseggiando un aperitivo, ascoltare un concerto e intrattenersi durante il Dj-set. Uno spazio tranquillo, libero e raccolto, racchiuso tra le mura della Piazzetta Nicoletti, proprio a fianco dello Sferisterio. Aperto tutti i giorni dalle 18.00 alle 24.00, ospita serate di musica dal vivo e DJ-set. Venerdì 6 luglio a Gola gli eventi musicali iniziano alle ore 18.30 con Twistin Rumble Dj-set (Ricerche sonore) e continuano alle Giovanni Tommaso Garattoni Dj-set (punk new wave no wave from slego).

Altro luogo di incontro e gusto è il Centro Festival, aperto ogni giorno in Piazza Ganganelli dalle ore 19.00 alle 02.00: lo spazio di ristorazione in cui il cibo è relazione e filosofia di vita. Con una forte attenzione per la qualità delle pietanze e un impegno nella difesa dell'ambiente, la Cooperativa Sociale Laratatuia propone ogni giorno piatti creativi di cucina biologica e biodinamica, con ingredienti a chilometro zero colti nei tempi dettati dalla natura, nel rispetto della biodiversità e del territorio.

 

BIGLIETTERIA


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

tel. 0541.623149 attivo dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

Ticket: da 4 € a 18 €

Abbonamento a 4 spettacoli 40 €; a 10 spettacoli 90 €

Biglietti sono in vendita online su www.santarcangelofestival.com e presso la biglietteria in Piazza Ganganelli: dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 23.00


INFO


www.santarcangelofestival.com / Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

tel. 0541.626185 attivo dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online