Artisti in casa: "Piccolo è bello: gli 'artisti in casa' di Montegiardino"
PDF Stampa
Venerdì 14 Settembre 2018

SAN MARINO - Un festival di micro spettacoli, case, balconi cortili e salotti di un bellissimo borgo medioevale si trasformano in palcoscenici a metro 0. A Montegiardino 25 tra reading, performance, rappresentazioni e live set musicali. Gli artisti vivono per un giorno nelle abitazioni dei cittadini e fanno diventare uno dei luoghi più affascinanti il teatro di un evento unico nel suo genere: "Artisti in casa".

L'appuntamento è per domani (15 settembre – apertura ore 16.00). Arriva a Montegiardino l'ottava edizione del festival più strano del mondo: "Artisti in Casa". Attori, musicisti e ballerini non si esibiscono in teatro, in uno stadio e in strade o piazze. Lo fanno in appartamenti e nelle case degli abitanti del borgo medioevale. Abitanti, artisti, pubblico, vivono per un giorno un'esperienza dove distanza e spazio tra performance e ascoltatori, scompaiono. Il tutto in una delle cittadine storiche più belle di San Marino, la Repubblica considerata dall'Unesco patrimonio storico dell'umanità.

Come da tradizione la regia artistica della manifestazione è affidata al cantautore Antonio Ramberti: "Le nostre scelte nascono da incontri a rapporti con artisti che incontriamo, ogni anno, durante altri festival e eventi. Siamo lontani dal mainstream teatrale, poetico e musicale. A Montegiardino vediamo e conosciamo performer, che cercano strade e modi d'espressione inconsueti. Non è casuale che quest'anno siano nostri partner musicali, locali come "Na Cosetta" di Roma, "Vidia Club" e "Magazzino Parallelo" di Cesena. Luoghi dove le sonorità indie e alternative sono di casa".

E tra i protagonisti di "Artisti in casa", 25 le rappresentazioni entrate quest'anno in cartellone, è così da segnalare una band come i "Sonic 3". Giovanissimi e tiratissimi, se ne fregano dei generi e suonano quello che gli pare mischiando 30 anni di musica punk, new wave, elettronica e noise in 3 minuti di canzone. Non mancano neppure le "cattive ragazze". Elisa Genghini, CRISTA e Nòe si sono impossessate di una casina del centro storico e la riempiranno con i loro suoni. Canzoni fuori moda legate a storie d'amore e di viaggi, a nomi di donne e di uomini, per Elisa Genghini. La voce graffiante e potente di CRISTA per song tra poesia e cinismo e Noemi Cannizzaro, in arte Nòe, ci riporterà invece in un universo più classicamente cantautoriale.

E il compito di strappare risate sarà affidato alla satira dirompente del "Lercio live show". È il primo spettacolo ideato e scritto dalla redazione di "lercio.it", il sito satirico più famoso e amato d'Italia, che dal 2014 è presente stabilmente nei palinsesti di Radio 2 col notiziario satirico "TG Lercio". E a unire musica e grande schermo, sarà Marco Migani con il suo progetto solista "Inserirefloppino", con l'anteprima della sonorizzazione live del film più estremo girato da Werner Herzog: "La Soufrière" del 1977.

Info e programma su https://www.facebook.com/artistincasa/

Ingresso Festival: 8 euro a persona

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online