San Marino, Cinzia Aze e Paolo Crocenzi: la fotografia nelle sue sfumature più efficaci e creative
PDF Stampa
Giovedì 24 Marzo 2016

Cinzia Aze Paolo Rondello Paolo Crocenzi

 

 

di Alessandro Carli

 

SAN MARINO - Li ho incontrati assieme perlomeno una volta a Savignano sul Rubicone mentre erano a passeggio. Ora li ritrovo qui a San Marino. Cosa bella e abbastanza naturale, se si parla di Cinzia Aze e Paolo Crocenzi, due artisti piuttosto interessanti che fanno delle arti visive un credo assoluto.

Assieme, oggi, ma in due luoghi diversi del Titano e in due orari lievemente (e giustamente) sfasati (alle 17 e alle 18.30), inaugurano le loro mostre.

 

IMG 6996

 

La Prima Torre, alle 17, ha assistito al taglio del nastro de "I CollAze _ Collage di Cinzia Aze su Polaroid_", un percorso colorato all'interno del mondo della fotografa marchigiana che i sammarinesi hanno già avuto modo di conoscere durante l'antipasto dello spettacolo di Virginia Raffaele al Nuovo di Dogana. Qui però Cinzia fa un passo in avanti e presenta la sua opera in maniera più compatta.

 

IMG 6980

 

I CollAze, spiega, "nascono dal recupero di pellicole istantanee sbagliate, non pervenute o semplicemente sbiadite". Su queste polaroid 'non venute' o piuttosto non complete – quelle cioè che un tempo si buttavano via – Cinzia ci attacca con la coll(Aze) alcune facce, immagini, pezzi di giornali che lei stessa ritaglia da magazine, libri, pubblicità e biglietti degli spettacoli. Ma anche, come aggiunge, lei stessa, "decorando". Il risultato – credetemi, visto che ho avuto la fortuna di poter ammirare già in passato i suoi lavori – è a dir poco straordinario.

"E' una proposta diversa di arte – ha invece raccontato Paolo Rondelli -, interessante perché credo sia doveroso iniziare a proporre anche la fotografia, una delle forme di espressione più contemporanee di analisi del sociale".

Il tempo però è poco: le sue immagini possono essere osservate da vicino solo sino al 28 marzo dalle 9 alle 17.

Al Museo Pinacoteca San Francesco (Via Basilicius, Città di San Marino) invece trova casa "Anime urbane", mostra fotografica di Paolo Crocenzi (un artista che i lettori di San Marino Fixing conoscono) patrocinata congiuntamente con la Segreteria di Stato per il Turismo.

"Anime urbane" conta 22 scatti che, spiega lo stesso Paolo, "mettono in evidenza la presenza umana nella vita urbanizzata con i vantaggi e le criticità che ne derivano". Al piano superiore della Pinacoteca San Francesco saranno invece esposte 12 fotografie che Crocenzi ha effettuato per il progetto "Vivisibilmente" in collaborazione con" Il Colore del Grano" e imperniato sui temi della disabilità e l'inclusione sociale nella Repubblica di San Marino. L'esposizione rimarrà aperta fino al 31 maggio.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online