La Grecia divide, Barroso cerca di unire
PDF Stampa E-mail
Lunedì 22 Marzo 2010

La Germania si oppone al sostegno alla Grecia. Gli altri paesi membri della Ue sono invece favorevoli, a mettere in campo aiuti allo stato ellenico. Il presidente della Commissione europea Barroso interviene per trovare un accordo condiviso da tutte le parti chiamate in causa. In vista della riunione di fine settimana a Bruxelles, centrato sulle misure di sostegno alla Grecia, Barroso sprona così le nazioni dell’euro-zona: “E’ necessario che da questo summit emerga una decisione, altrimenti l’incertezza aumenterà ancora e ancora, non possiamo andare avanti così perchè minacciamo la stabilità della zona euro e incoraggiamo la speculazione”. Secondo il presidente della Commissione europea è di fondamentale importanza trovare meccanismi di sostegno finanziario ad Atene, che non mettano a rischio la stabilità della moneta unica, stabilità che è nell’interesse di tutti. Il cancelliere tedesco Angela Merkel commenta così l’intricata situazione: “All’ordine del giorno del summit non ci saranno gli aiuti, perchè la stessa Grecia dice di non averne bisogno al momento”.