BCE, Luc Frieden: "Draghi ottimo candidato"
PDF Stampa E-mail
Martedì 15 Febbraio 2011

Se dovesse essere candidato, il governatore di Bankitalia, Mario Draghi, ha ottime chance di essere nominato presidente della Bce. Lo ha detto il ministro delle finanze del Lussemburgo, Luc Frieden, sottolineando come "conosco Mario Draghi da tempo, l'ho sempre trovato "impressive" e intelligente. E' presidente del Financial Stability Board dove è arrivato perché conosce bene il mestiere. Non mi chieda però adesso se lo voterò. Prima devo valutare anche gli altri nomi". Quanto alla rinuncia di Axel Weber, "era un ottimo candidato, ma ha lasciato per ragioni che non conosco. Ho avuto in passato un buon rapporto con Weber; mi spiace che non ci sia più", ha proseguito il ministro. In merito alle critiche mosse dagli avversari di Draghi secondo cui il governatore italiano non sarebbe adatto per guidare la Bce essendo stato in Goldman Sachs, questa non è "per un nulla" una buona ragione. "Occorre qualcuno che capisca a fondo il compito che lo attende. Un passato nel settore privato, anche con una società che poi è scomparsa, non è un problema. Io devo supporre che la persona in questione - ha messo in evidenza il ministro lussemburghese - non abbia avuto un ruolo nelle attività che hanno portato al disastro. Sulla base di questo, aver lavorato nel settore privato può essere un grande vantaggio", ha concluso.