Regolamento per armonizzare le emergenze degli antiveleno
PDF Stampa
Giovedì 26 Maggio 2016

 

E' un mese denso di lavoro per il Centro REACH. Vediamo assieme i principali impegni e le novità inserite nella newsletter del mese di maggio.

L'ECHA annuncia di aver pubblicato la nuova versione di IUCLID6 e i manuali e i plug-in aggiornati ma anche una news in cui avvisa che, dalla fine di giugno, saranno rese disponibili al pubblico ulteriori informazioni derivanti dalle registrazioni delle imprese, come ad esempio i sommari degli endpoint, gli scenari di esposizione e nuovi elementi introdotti da IUCLID6.

E' poi in fase di finalizzazione la bozza di Regolamento che riguarda l'armonizzazione delle informazioni per la risposta alle emergenze dei centri Antiveleno (articolo 45), che verrà pubblicata come Allegato VIII del CLP. Una volta che sarà pubblicato il Regolamento, le notifiche verranno effettuate tramite un formato armonizzato e inviate utilizzando il portale dell'ECHA.

Sul sito dell'ECHA inoltre è disponibile la nuova pagina web del "Poison Centres" dove è visionabile una prima bozza del format (come file XML) ed un draft dell'applicazione online.

Tali strumenti - si legge nel sito del Centro REACH - consentono, sia alle aziende che alle Autorità Competenti degli Stati membri, di iniziare a prepararsi per la presentazione delle informazioni ai centri antiveleno.

Entrambi gli strumenti saranno aggiornati successivamente (indicativamente entro la fine del 2016), quando si prevede che il nuovo Regolamento entrerà in vigore.

ECHA incoraggia le aziende che dovranno sottomettere le informazioni, in base al nuovo Regolamento, ad iniziare a visionare e testare tali strumenti.

L'ECHA informa i registranti che ha iniziato una nuova attività di verifica per identificare i dossier di registrazione per cui non viene rispettato il principio di "una sostanza, una registrazione".

La verifica può essere anche retroattiva e prevede la riapertura di circa 700 dossier. Se un dossier risulta incompleto dopo il controllo, il registrante avrà un periodo per aggiornarlo con le informazioni mancanti.

Questo potrebbe anche richiedere di unirsi in una joint submission per la stessa sostanza. Se le informazioni verranno fornite entro i tempi e sarà rispettato l'obbligo trasmissione comune, si potrà rimanere sul mercato senza interruzioni. In caso contrario, la registrazione perderà la sua validità e la società perderà l'accesso al mercato.

Aperta infine la consultazione pubblica sulle proposte di classificazione ed etichettatura armonizzata per una sostanza, il Methylmercuric chloride (EC 204-064-2; CAS 115-09-3).

Per questa ultima la consultazione pubblica si chiuderà il 13 giugno 2016.

Info: www.centroreach.it