E-Way “trasporta” San Marino nel futuro della mobilità
PDF Stampa
Venerdì 31 Agosto 2018

e-way

 

di Daniele Bartolucci

 

Grazie a E-Way , il nuovo progetto sviluppato da AASS (Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici) per incentivare e promuovere a San Marino l'utilizzo di veicoli a basso impatto ambientale, l'antica Repubblica si proietta - finalmente - verso il futuro della mobilità sostenibile. Un futuro che, come hanno spiegato i responsabili di AASS e di Mobility in Chain, ma anche i Segretari di Stato al Territori, alla Cultura e alle Finanze, ha un altissimo potenziale sia per il turismo che per la mobilità locale pubblica e privata, e anche per l'economia, dalle auto e bici elettriche all'indotto delle infrastrutture dedicate, fino al nuovo PRG di Stefano Boeri che dovrà ridisegnare il Paese a partire dalla viabilità e dall'utilizzo degli spazi condivisi, fino alla possibilità che San Marino diventi un grande "laboratorio" per i test delle case automobilistiche per la guida automatizzata.

Anche per questo la presentazione di E-Way è diventanta un evento così importante per il Presidente di AASS Federico Crescentini, che nella sede dell'azienda non ha solo illustrato il piano di 22 stazioni di ricarica sul territorio appena completato (e comunicato a 360° dall'agenzia Esploratori dello Spazio), ma ha aperto la riflessione su temi molto attuali, su cui i Segretari di Stato Simone Celli (che ha promosso gli incentivi per l'acquisto di auto elettriche e colonnine di ricarica) e soprattutto Augusto Michelotti (Territorio, Ambiente e Turismo) e Marco Podeschi (Innovazione) hanno annunciato i prossimi interventi, a partire dal PRG. Proprio su questo aspetto è intervenuto anche l'architetto Boeri, in video, mentre in sala l'architetto Giuseppe Vallelonga di Mobility in Chain ha illustrato alcuni ambiti di studio che si integreranno al PRG in funzione della nuova viabilità sammarinese, che terrà conto, appunto, anche delle nuove forme di trasporto, sia pubblico che privato.

"I progetti strategici del nuovo strumento di Pianificazione Territoriale di San Marino", ha aggiunto il Segretario Michelotti, "mirano alla realizzazione di una nuova mobilità sostenibile. Potenziamento delle connessioni internazionali, rigenerazione della Superstrada, un nuovo sistema di connessione espressa tra Rimini e San Marino, percorsi ciclo-pedonali e una migliore accessibilità al centro storico. Gli scenari sono ambiziosi e aspirano a far diventare San Marino un'eccellenza a livello europeo nel campo della mobilità sostenibile entro il 2030".

 

IL PROGETTO E LE NUOVE APPLICAZIONI


E-Way rende disponibili su tutto il territorio della Repubblica 22 colonnine di ricarica per veicoli elettrici e 6 postazioni dedicate alla ricarica di biciclette elettriche. Le colonnine, fornite da Sonepar Italia, sono connesse via fibra alla rete internet, permettendo di essere raggiunte e supervisionate dall'AASS in qualunque momento. L'Azienda ha a disposizione la piattaforma Web ZapGrid, sviluppata da GMT e Sonepar Italia, da cui potrà monitorare e gestire tempi ed eventuali costi di ricarica e visionare tutte le ricariche eseguite, oltre a gestire segnali di anomalia e allarmi. Le colonnine, gestite dalla APP ZapGrid - scaricabile gratuitamente per Android e IoS - permette non solo la geolocalizzazione delle colonnine e la visualizzazione della disponibilità delle stesse, ma anche di effettuare la scelta del tempo di ricarica, avviare la ricarica monitorandone tutti i dati e visualizzare i report delle ricariche. Enerlight Srl ed Energreen.sm sono le due società sammarinesi appartenenti all'Associazione Energia Rinnovabile San Marino che hanno collaborato per far si che il progetto fosse definito, rendendolo utilizzabile al meglio dalla popolazione e dagli ospiti del territorio. "Le stazioni AASS di ricarica e il progetto E-Way", ha commentato il Segretario di Stato Marco Podeschi, "collocano San Marino fra gli Stati all'avanguardia nella mobilità elettrica".