Nuovo parcheggio da 400 posti a Borgo Maggiore: il concorso
PDF Stampa
Venerdì 21 Settembre 2018

parcheggi borgo

 

di Daniele Bartolucci

 

Il piano di opere pubbliche ideato dal Governo parte dal nuovo parcheggio multipiano di Borgo Maggiore. E' stato infatti pubblicato il Bando di Concorso volto all'elaborazione del Progetto Preliminare di un parcheggio multipiano con annessi servizi presso l'attuale parcheggio auto in Campo della Fiera.

Tecnicamente, si tratta dell'area comprendente Via Bartolomeo Borghesi, Via del Fontanone, via Paolo Amaducci, Via XXVIII Luglio e ovviamente la zona della Funivia. L'idea, più volte spiegata dal Governo, è quella di arrivare a circa 400 posti auto, per poi trasformare in area pedonale (o ZTL) il centro di Borgo Maggiore, favorendo quindi anche un rilancio del commercio locale, garantito dal nuovo e potenziato arrivo di auto in questa zona.

 

Il bando di concorso diviso in due fasi


"Sono ammessi a partecipare", spiega una nota della Segreteria al Territorio, "esclusivamente gruppi di concorrenti formati da almeno due professionisti, di cui un architetto e un ingegnere iscritti all'Albo professionale. Ogni gruppo designerà al proprio interno un Capogruppo che sia cittadino sammarinese o residente e che sia altresì iscritto all'Albo degli Ingegneri e Architetti della Repubblica di San Marino alla data di pubblicazione del bando. Il requisito della cittadinanza sammarinese o residenza in territorio è condizione necessaria e vincolante per il solo Capogruppo. Non è ammessa la partecipazione al Concorso per i componenti della Commissione Giudicatrice, i loro coniugi, parenti ed affini fino al IV grado compreso, per i dipendenti o coloro che abbiano qualsiasi rapporto di lavoro o collaborazione, continuativo e notorio, con l'Amministrazione della Repubblica di San Marino, con funzioni attinenti al tema, per coloro che abbiano qualsiasi rapporto di lavoro o collaborazione, continuativo e notorio, con i membri effettivi della Commissione Giudicatrice (esclusi pertanto i membri osservatori)". I membri della Commissione Giudicatrice sono l'Ing. Eleonora Guidi, Direttore del Dipartimento Territorio e Ambiente, con funzioni di Presidente, l'Ing. Federico Bascucci, rappresentante della Segreteria di Stato per il Territorio, l'Ambiente e il Turismo, l'Arch. Stefano Boeri e l'Arch. Federico Cassani, quali esperti dell'oggetto del Concorso, un esperto designato dall'Ordine degli Ingegneri e Architetti della Repubblica di San Marino individuato tra i suoi iscritti. Partecipano ai lavori della Commissione esclusivamente in qualità di membri osservatori, non aventi diritto di voto, il Capitano di Castello di Borgo Maggiore o suo delegato, il Direttore Generale dell'ISS o suo delegato, il Presidente della Commissione per la Conservazione dei Monumenti e degli Oggetti di Antichità e d'Arte (C.C.M.) o suo delegato.

"La consegna della documentazione e degli elaborati progettuali afferenti al 1° grado del Concorso, che costituirà contestuale iscrizione al medesimo, dovrà avvenire entro le ore 12.00 del 30 novembre 2018, con le modalità meglio esplicitate nel bando".

Il Concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con l'attribuzione dei seguenti premi: 30mila euro al primo classificato, 20mila al secondo e 10mila al terzo. Ai partecipanti che si classificheranno al 4° e al 5° posto sarà inoltre corrisposto un premio di 5mila euro. Infine, con l'esclusione dei 5 prescelti, ai partecipanti della prima fase che abbiano totalizzato il punteggio minimo di 60/100 verrà corrisposto un rimborso spese di 2mila euro.

Il bando è pubblicato presso la sede del Dipartimento Territorio e Ambiente, presso l'Ufficio Pianificazione Territoriale e presso le sedi delle Case del Castello, nonché mediante affissione di manifesti informativi in tutto il territorio della Repubblica.