Del Conca, un saluto vittorioso (e storico) al mondiale di Moto3
Stampa
Venerdì 11 Gennaio 2019

Del Conca Davide Marco Paolo

 

di Alessandro Carli

 

"Una stagione incredibile che si è conclusa con risultati mai visti prima: per la prima volta nella storia della 125 e della Moto3 un team ha posizionato i suoi due centauri al primo e al secondo posto, aggiudicandosi il campionato mondiale marche e piloti". C'è grande soddisfazione nelle parole di Paolo, Davide e Marco Mularoni. Il Team Del Conca Gresini Moto3 ha difatti vinto, grazie a Jorge Martin, la classifica 2018 della categoria cadetta. Annata straordinaria per lo spagnolo numero 88: 11 pole position, 14 prime file, 7 vittorie nonostante un infortunio al polso, capitato a Brno. Ottima anche quella di Fabio Di Giannantonio, secondo grazie a due vittorie e una serie di piazzamenti. "Con la doppia vittoria si è concluso il progetto triennale iniziato con nostro padre Enzo Donald nel 2016 e che abbiamo portato avanti con grande passione. Sin dall'inizio - spiega Paolo Mularoni - si era deciso che sarebbe stata un'avventura a termine. Lasciare da vincitori ci dà grandissime soddisfazioni, Fausto Gresini e il suo team hanno dimostrato grande professionalità ed esperienza: due anni fa sono stati lungimiranti nel scegliere due piloti inesperti ma dal sicuro avvenire come Jorge e Fabio".

Ci sono però aspetti che superano, o perlomeno, viaggiano alla stessa velocità delle Honda. "Per il team aver vinto il titolo significa anche una grande visibilità". Da un'indagine della Dorna difatti il Team Del Conca Gresini Moto3, con quasi ventiquattromila secondi di esposizione mediatica grazie ai tantissimi podi, ha doppiato le altre squadre che hanno gareggiato nella classe più piccola. La copertura televisiva è stata globale e il brand Del Conca è entrato nelle televisioni di tutti e cinque i continenti. "Come Del Conca – sottolinea Marco Mularoni – abbiamo 'sfruttato' l'hospitality: abbiamo invitato i nostri clienti a vivere, da una posizione unica e privilegiata quale il paddock, le gare del Mondiale. La nostra clientela ha potuto così parlare con i piloti e stare a stretto contatto con il team nelle gare che si sono svolte in Giappone, Australia, Francia, Olanda, Germania, Repubblica Ceca e in Italia. Condividere con loro queste esperienze, anche dal punto di vista commerciale, ci aiuta".

Il legame tra Del Conca e lo sport è lunghissimo: quattro anni assieme alla Nazionale di calcio italiana ma anche con il motomondiale (Manuel Poggiali). Il Management Del Conca torna a parlare del progetto assieme al team di Fausto Gresini: "Prima del 2016 - continua Paolo Mularoni - quando abbiamo sponsorizzato Andrea Iannone e Sam Lowes eravamo abituati a strutture più piccole. Fausto ha alle spalle una squadra composta da 65 professionisti, quindi un'azienda a tutti gli effetti. È stato facile relazionarsi con lui: è stato un incontro tra imprese, a livello di struttura organizzativa, che spicca per trasversalità e professionalità".

Visto il successo, l'ipotesi di un approdo nella classe Regina sembrerebbe la strada più naturale. "In passato si è parlato di sponsorizzare la Moto 2 e la MotoGp - conclude Marco Mularoni - ma abbiamo ritenuto più opportuno dedicarci alla Moto3: avere il marchio Del Conca nel nome del team, sulle moto sulle tute dei piloti, nei box e nelle Ospitality ci è stato più utile, anche a livello di riconoscibilità rispetto a una piccola sponsorizzazione nella classe regina. Per tre anni Del Conca è stato identificato con la squadra di Fausto Gresini".

 

LE NOVITÀ DEL 2019


Messa ai box, forse solo temporaneamente, l'esperienza con le due ruote, il Gruppo è già proiettato verso il 2019. Con una serie di novità. La prima riguarda i 40 anni di Del Conca ("Un traguardo importante che verrà festeggiato adeguatamente" spiegano), la seconda invece riguarda l'organigramma aziendale. Davide Mularoni, laureato in Economia Aziendale e con un'esperienza pluriennale come area manager e nella direzione commerciale del Gruppo, diventerà il Presidente di Ceramica del Conca Spa al posto di Andrea Arcangeli, che rimarrà nel Consiglio di Amministrazione. "È con grande emozione - esordisce Davide Mularoni - che ho accettato di ricoprire questa carica, consapevole dell'importante eredità che mio padre e mio nonno ci hanno lasciato. Sono conscio della responsabilità che mi è stata affidata e ritengo che la cultura dell'innovazione, in un contesto di competizione globale, debba essere sempre il motore nella strada per il successo".

Paolo Mularoni è stato confermato Presidente di Ceramica Faetano Spa e di Del Conca Usa, così come Stefania Leardini, Presidente della Fondazione Cino Mularoni.

 

IL GRUPPO DEL CONCA


Con quattro stabilimenti produttivi, distribuiti fra Italia, Stati Uniti e Repubblica di San Marino il Gruppo Del Conca ha una capacità produttiva di oltre 20 milioni di mq annui di pavimenti e rivestimenti in ceramica e gres porcellanato, ottenuta grazie ad un piano di investimenti di 120 milioni di euro negli ultimi 5 anni. La produzione è assorbita per l'80 % dal mercato internazionale, con in testa USA e Europa.

Il Gruppo ha spinto decisamente l'acceleratore sull'internazionalizzazione con la realizzazione nel 2014, in soli 10 mesi, di uno stabilimento produttivo di oltre 30.000 mq in USA che in soli due anni ha raddoppiato la capacità produttiva passando da 3 a 6 milioni di metri quadrati annui. Nell'ultimo anno, investimenti in tecnologie innovative con impianti dotati di controllo e supervisione anche da remoto hanno permesso al Gruppo di produrre grandi lastre e doghe da 120x260cm, mentre un modernissimo centro logistico permette l'interconnessione fra le diverse realtà produttive e la gestione efficace degli ordini ottimizzando i tempi di spedizione e di approntamento dei materiali per i clienti.