San Marino, turismo e agricoltura fanno squadra: accordo siglato
PDF Stampa
Venerdì 11 Ottobre 2019

Via Eugippo din San Marino1

 

di Alessandro Carli

 

L'Ufficio del Turismo e il Consorzio Terra di San Marino si stringono la mano. Il 30 settembre è stato sottoscritto il contratto di sinergia pubblico – privato (oggetto della delibera del Congresso di Stato n.20 del 2 settembre 2019) tra le due realtà sammarinesi.

"In linea con le attuali tendenze turistiche, l'accordo deriva dalla manifesta sintonia tra l'esigenza di qualificare l'immagine identitaria di San Marino come destinazione turistica anche attraverso la valorizzazione dei prodotti tipici e tradizionali del territorio, di cui, da tempo, si è fatto promotore l'Ufficio del Turismo, e le peculiarità del Consorzio Terra di San Marino, in grado di implementare le attività di 'Typical& Cooking Class', prodotto obiettivo previsto dal Piano Strategico per il Turismo della Repubblica di San Marino quinquennio 2019-2023, dal Piano Triennale di Promozione Turistica (2019-2021) e dal Piano Annuale di Promozione Turistica (2019)".

Con la sottoscrizione dell'accordo, le parti mettono reciprocamente in campo le proprie risorse, anche attraverso l'apertura di un punto vendita dei prodotti tipici in via Eugippo, zona di grande afflusso turistico del Centro storico, presso uno dei locali ad uso commerciale di proprietà dell'Ecc.ma Camera, che verrà condotto in comodato d'uso gratuito per un periodo iniziale di tre anni. Al fine di perseguire le finalità di promozione dei prodotti tipici, il punto vendita del Consorzio Terra di San Marino praticherà orari di apertura coerenti con le previsioni dei principali flussi turistici, comprensivi dei giorni di sabato, domenica, e festivi, ed in occasione di eventi e/o educational, organizzerà visite guidate su richiesta dell'Ufficio del Turismo alla scoperta di produzioni locali che possano valorizzare il territorio e la relativa immagine turistica, oltre ad eventi e/o corsi di approfondimento, curerà cooking class e degustazioni di prodotti tipici in occasione di educational tour, valorizzerà i prodotti tipici attraverso lo studio di itinerari enogastronomici in territorio. L'Ufficio del Turismo ha trovato nel Consorzio Terra di San Marino un partner ideale nell'organizzazione di degustazioni ed altre attività in ambito enogastronomico, durante la programmazione degli eventi turistici. Per tali ragioni metterà a disposizione del Consorzio un pacchetto di visibilità a supporto delle relative attività di comunicazione, garantendone la visibilità all'interno del sito www.visitsanmarino.com, negli omologhi canali social e nei canali social istituzionali, oltre che all'interno dei comunicati stampa contenenti i prodotti turistici sul mercato italiano ed estero, presentando contenuti promozionali in occasione di fiere o eventi promo-commerciali organizzati dall'Ufficio stesso in Italia e all'estero, e svolgendo attività di promozione del prodotto turistico Typical& Coking Class attraverso gli strumenti del piano media annuale.

Il Congresso di Stato "ammette il Consorzio Cooperativo Agricolo 'Terra di San Marino' all'ottenimento delle risorse stanziate sul cap. 1-4-2396 ('Fondo per la promozione e incentivi per il comparto turistico – commerciale e le attività consortili'), e "autorizza inoltre la spesa di 48 mila" in favore del Consorzio Cooperativo Agricolo "Terra di San Marino", che troverà imputazione sul cap. 1-4- 2396 "Fondo per la promozione ed incentivi per il comparto turistico – commerciale e le attività consortili" e oggetto "Progetto del comparto agroalimentare e rilancio "Marchio di Origine e Tipicità", "residuo passivo n. 5015 anno 2009 che presenta la necessaria capienza finanziaria, per gli oneri di attivazione del Progetto di valorizzazione dei prodotti del territorio a marchio 'Terra di San Marino' nel Centro Storico della Repubblica". Sempre il Congresso di Stato autorizza, infine, l'impegno di spesa pari a 5 mila euro quale ammontare massimo a copertura delle spese vive per il primo anno di collaborazione, come previsto nell'accordo di sinergia con l'Ufficio Turismo.