A Dubai per far conoscere il Sistema-Paese e il tessuto imprenditoriale
PDF Stampa
Lunedì 02 Marzo 2020

ANIS Dubai

 

di Alessandro Carli

 

Il conto alla rovescia è iniziato: mancano poco meno di 250 giorni all'inaugurazione di Expo di Dubai, in programma dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021. Un evento di respiro mondiale, o meglio, un "Festival di innovazione e immaginazione e una piattaforma economica", così come lo ha definito il Commissario generale del Governo sammarinese Mauro Maiani. Maiani che nei giorni scorsi, assieme al Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati, ha voluto presentare alle aziende dell'Associazione Nazionale Industria San Marino le caratteristiche - non solo architettoniche - del Padiglione del Titano. "Si è trattato di un primo incontro che ha permesso alle imprese di capire meglio il progetto e quindi di valutare se e come partecipare" spiega il Segretario Generale di ANIS, William Vagnini. "San Marino già da tempo ha deciso di essere presente a Expo 2020 di Dubai: crediamo quindi che questa 'finestra' vada sfruttata al meglio per diffondere la conoscenza del nostro tessuto imprenditoriale nel mondo e i punti di forza del nostro sistema, dal know how tecnologico al fisco leggero e alla bassa burocrazia. Expo rappresenta un'opportunità per far vedere cos'è San Marino e cosa può offrire a chi vuole fare impresa. Nei prossimi giorni raccoglieremo dagli imprenditori le loro necessità e le loro aspettative, ad esempio quali Paesi presenti in Expo vorremmo coinvolgere, che tipo di imprese straniere contattare, per poi proporle alla Segreteria al Turismo e al Commissario, anche coinvolgendo altre Segreterie, come gli Affari Esteri e la sua rete diplomatica, per costruire un'agenda di incontri e conseguenti missioni imprenditoriali".

 

TRE AREE TEMATICHE, 25 MLN DI VISITATORI

 

Per il primo Expo del Golfo – al quale parteciperanno 192 Paesi - sono attesi 25 milioni di visitatori. L'esposizione sarà articolata in tre aree tematiche: opportunità, sostenibilità e mobilità. E San Marino, ha evidenziato il Segretario di Stato per il Turismo, "sarà nella prima, quella cioè delle opportunità". Alla Repubblica, così ancora Pedini Amati, "è stato offerto il Padiglione (che, solo per l'affitto, avrebbe richiesto una spesa di 300 mila euro, ndr). Il nostro Padiglione si trova a circa 200 metri dal centro". Mauro Maiani e Federico Pedini Amati hanno poi annunciato la data della "Giornata nazionale" del Titano: il 10 dicembre. Il tema previsto per l'Esposizione è "Connecting Minds, Creating the Future" ("Collegare le menti, creare il futuro"). "Vorremmo che le imprese della Repubblica tenessero conto l'opportunità rappresentata dall'Esposizione. Certo, i tempi sono stretti ma stiamo lavorando per organizzarci al meglio" ha sottolineato il Segretario al Turismo.

 

I GRANDI TESORI DELLA REPUBBLICA

 

"Un Paese che non ha un passato è un Paese che non ha futuro" ha detto lo sceicco che ha organizzato l'Expo. E San Marino, numeri alla mano, non è secondo a nessuno. Oltre al riconoscimento dell'UNESCO, Maiani e Pedini Amati hanno voluto ricordare il "Tesoro di Domagnano", uno dei più prestigiosi al mondo. La "Fibula" – esposta al Louvre di Abu Dhabi - sarà il logo della partecipazione biancazzurra e Expo 2020.

 

IL PADIGLIONE DI SAN MARINO

 

Il Padiglione del Monte sarà su due livelli. Al piano terra (240 mq) le quattro le aree che racconteranno la Repubblica: la "Sala delle tradizioni", la "Sala del turismo", quella che racconterà il Sistema Paese e l'ultima, dedicata invece allo shop-vendita. Nella terza, che vede la partecipazione creativa degli studenti dell'Università di San Marino, verranno proiettati alcuni video in cui si farà vedere ai visitatori - la stima è tra 5 mila e le 8 mila presenze al giorno – le industrie del territorio con i loro prodotti. Al primo piano (131 mq) invece – come a Expo di Milano 2015 – verranno collocati gli uffici e la VIP Lounge a disposizione degli ospiti e sponsor.

La spesa per la partecipazione di San Marino a Dubai 2020 è di circa 1 milione e 300 mila euro.