San Marino, FondISS: “Il 2019, anno di grande impegno su più fronti”
PDF Stampa
Venerdì 26 Giugno 2020

Barberini Luca

 

di Alessandro Carli

 

"Il 2019 è stato un anno particolare, nel quale, tra l'altro, si è dovuto affrontare l'amministrazione straordinaria prima, e la risoluzione poi, dell'ex Banca CIS, conclusasi con l'accordo con il Congresso di Stato di trasferire le passività dell'istituto nei confronti di Fondiss al Veicolo Pubblico di Segregazione dei Fondi Pensione S.p.A. con l'obiettivo di salvaguardare i Fondi Pensione e sostenere gli interessi dei risparmiatori e la stabilità del sistema economico e finanziario della Repubblica di San Marino. Un anno che ha anche portato il Comitato Amministratore a intraprendere la revisione della propria politica di investimento, culminata con l'adozione di una nuova asset allocation strategica che prevede il 70% in monetari, il 10% in obbligazioni governative, il 15% in obbligazioni corporate e il 5% nell'azionario". Così Luca Barberini, Presidente del Comitato Amministratore di FondISS introduce la rendicontazione delle attività svolte lo scorso anno. A partire dai numeri, aggiornati alla metà del 2020: "Al 31 maggio - spiega il Presidente - il numero degli aderenti è risultato essere di 32.588 lavoratori; il patrimonio invece ha raggiunto l'importo di 110 milioni e 977 mila euro".

Il 16 giugno si è tenuto il consueto incontro semestrale con le Parti Sociali nell'ambito del quale è stato illustrato il rendiconto dell'esercizio 2019 e sono stati dati tutti gli aggiornamenti sulla situazione del fondo di previdenza complementare.

"È stata l'occasione per ribadire la necessità di introdurre due modifiche urgenti per consentire la definitiva messa a regime del secondo pilastro – prosegue Luca Barberini -. La prima riguarda l'art. 14 della Legge 191/2011, prevedendo la possibilità di ricorrere a servizi di banca depositaria anche da soggetti diversi da Banca Centrale della Repubblica di San Marino. La seconda invece è relativa all'opportunità di apertura anche a investimenti in prodotti assicurativi, ritenuti dal Comitato Amministratore confacenti a un fondo pensione".

In occasione dell'incontro con le parti sociali, aggiunge il Presidente Luca Barberini, "il Consigliere del Comitato Amministratore, il Dott. Flavio Casetti, ha ricordato le peculiarità del secondo pilastro, un fondo contributivo e a capitalizzazione con garanzia del capitale".

 

FONDISS: I DATI DEFINITIVI DEL 2019


Al 31 dicembre 2019 gli iscritti al FondISS erano 32.086. Il valore della quota del Fondo al 31/12/2019 è stato di 10,929 euro (rivalutazione del 0,75% rispetto all'anno precedente). Infine le Contribuzioni raccolte nel 2019 che sono state pari a 23.272.282,51 euro.