La stampa 3D al servizio dell’industria moderna
PDF Stampa
Venerdì 10 Luglio 2020

3d printing

 

di Daniele Bartolucci

 

La stampa in 3D sta rivoluzionando il mondo della produzione e, sempre di più, la "Additive Manufacturing" si sta integrando, innovandola, all'industria manifatturiera. "Questo perché", spiega il Direttore dell'Ufficio di Stato Brevetti e Marchi, Silvia Rossi, "lo studio dei materiali ha permesso di ampliare notevolmente il numero delle applicazioni possibili: dai materiali plastici che siamo abituati a vedere nei primi video riguardanti i prototipi di stampanti 3D, oggi la gamma dei polimeri utilizzabili è pressoché infinita. Ma la ricerca ha portato novità anche per quanto riguarda altri materiali, come i metalli: sono stati sviluppati, infatti, diversi tipi di polvere metallica che vengono poi utilizzati in svariati settori a seconda della composizione, gli acciai ad esempio per gli utensili, leghe di alluminio per applicazioni aerospaziali, leghe di metalli più nobili per la gioielleria. Altro percorso di ricerca", spiega il Direttore Rossi, "riguarda la ceramica, dove la tecnica della sinterizzazione laser selettiva (SLS) è diventata di uso comune in molti ambienti. Per non parlare poi dei biomateriali, che rappresentano l'avanguardia della ricerca, oltre al vecchio e famoso calcestruzzo: l'Additive Manufacturing sta infatti diventando una tecnologia interessantissima anche per il settore delle costruzioni, perché consente a ingegneri e architetti di progettare strutture molto complesse". Tutte le novità e i possibili scenari verranno esposti in una conferenza digitale dal titolo "Shaping Tomorrow - stampa 3D e il suo impatto sulla Proprietà Industriale" organizzata da EPO (Organizzazione Europea dei Brevetti) e da EUIPO (Ufficio della UE per la Proprietà Industriale), a cui l'Ufficio di Stato Brevetti e Marchi parteciperà, in programma dal 13 al 16 luglio (dirette di 1 ora al giorno, ndr). "La conferenza vedrà la partecipazione di alcuni dei più importanti esperti di questa tecnologia, tra cui lo stesso Charles W. Hull, l'inventore della stereolitografia, il primo esempio commerciale di prototipazione rapida. Durante i vari seminari verranno approfonditi vari aspetti di notevole interesse per piccole e grandi imprese, per il mondo accademico e degli innovatori e rientra nella trasformazione digitale della produzione, dove la proprietà industriale gioca un ruolo fondamentale. Crediamo quindi che questa sia una interessante opportunità per moltissime imprese di San Marino, alle quali desideriamo estendere l'invito pervenutoci da EPO e EUIPO". La partecipazione è gratuita, occorre però registrarsi al seguente link:

https://www.epo.org/news-events/events/conferences/3d-printing.html