San Marino, a maggio immatricolate solamente otto auto nuove
PDF Stampa
Giovedì 16 Luglio 2020

audi

 

di Alessandro Carli

 

Covid-19 e consumi: anche a maggio il mercato delle automobili "sammarinesi" è rimasto "fermo ai box". Dopo la brusca frenata delle immatricolazioni del "nuovo" registrata ad aprile (solo 15 veicoli, in media uno ogni due giorni), nel quinto mese del 2020 il trend non ha arrestato la sua contrazione, anzi, è peggiorato.

Il bollettino mensile dell'UPECEDS difatti riporta che dal 1 al 31 maggio le nuove macchine immatricolate nella Repubblica di San Marino sono state solamente 8 (nello specifico, due del marchio Mercedes-Benz, e una a testa per Citroen, Dacia, Ford, Mini, Porsche e Volkswagen). A maggio 2019 il totale era stato di 89.

Va meglio per le immatricolazioni di autoveicoli usati per marca, ma solo nel confronto del mese sul mese prima: 24 a maggio, 22 ad aprile (un anno fa però erano state 102). Andando a zoomare le singole marche emerge che il primo posto (6 autoveicoli) se lo è aggiudicato Audi, a seguire Volkswagen (4 modelli) e Jeep (2 veicoli). Timidi segnali positivi alla voce "movimento veicoli secondo categoria": seppur a distanza siderale dai numeri di maggio 2019 (284), maggio 2020 si è chiuso a quota 65 (ad aprile invece 44).

 

IMMATRICOLAZIONI PER CILINDRATA

 

Sul nuovo, a maggio 2020, 3 sono stati gli autoveicoli di cilindrata tra i 901 e i 1.250 cc e sempre 3 tra i 1.651 e i 2.000 cc. Una "sino a 500 cc" e una oltre i 2.000 cc. Per quanto riguarda l'usato invece 10 macchine hanno una cilindrata tra i 1.651 e i 2.000 cc, 7 oltre i 2.000 cc, 4 tra i 1.251 e 1.651 cc, 2 tra 901 e 1.250 cc e una sino a 500 cc.