Emanuel Colombini: “Il passo più importante è quello di mettersi sempre in gioco”
PDF Stampa
Giovedì 19 Novembre 2020

Colombini De Simone

 

di Alessandro Carli

 

La gestione di un'impresa ai tempi della pandemia da Covid-19 ma anche la capacità di guardare al futuro e di scommettere e promuovere le startup. Testimonianze eccellenti, quelle che hanno dato corpo al workshop "Startup: che impresa!" organizzato da "Nuove Idee Nuove Imprese" in collaborazione con Fattor Comune: su Zoom difatti, moderati da Diego De Simone, si sono "raccontati" Emanuel Colombini, Presidente della Colombini SpA e già Presidente ANIS, e Stiven Muccioli, Founder e Chief Marketing & Technology Officer della startup fintech Ventis.

"È un momento in cui le aziende devono guardare alla sopravvivenza – ha spiegato in apertura Maurizio Focchi, Presidente di Nuove Idee Nuove Imprese -. Ma questa situazione crea anche una tensione verso l'innovazione. Forse tanta è l'adrenalina da spingere non solo a sopravvivere, ma anche a mettere i semi per una crescita nei prossimi anni. Per questo mi sono convinto che avremo certamente un periodo difficile da superare, ma verrà il momento di ripartire e allora meglio riflettere ora su come farlo nel modo più efficace e tempestivo".

Emanuel Colombini invece ha esortato la platea a "mettersi in gioco" perché, ha sottolineato, "è il primo passo e anche il più importante. Non bisogna avere paura di rischiare". "Un evento interessante" lo definisce Colombini. "Un momento di confronto legato ai nuovi modi di realizzare una startup che nel tempo sono cambiati. Si è creato un bel dibattito con la platea. Stiven si è soffermato sugli aspetti più tecnologici e sui punti di forza e di difficoltà del fintech, io invece sul consolidamento di un'impresa già avviata".

Dopo aver sottolineato l'importanza di "Nuove Idee Nuove Imprese" ("È un progetto da portare avanti perché si alimenta di partecipanti e crea nuove attività economiche"), Emanuel Colombini torna al workshop: "Oggi, per quelle che sono le necessità economiche e finanziarie, il confronto e il know how sono due fattori essenziali per avviare una startup". I partecipanti alla giornata "hanno dimostrato molto interesse: le domande hanno superato il tempo che avevamo a disposizione", a testimoniare l'attenzione che gli aspiranti imprenditori hanno dedicato a chi ha già lasciato un segno nel mondo dell'economia. "Nel periodo post lockdown, come Gruppo Colombini – conclude il Presidente – stiamo registrando un incremento di tutto il 'sistema casa'. Bene sia i progetti contract che quelli retail. Ci aspettavamo un andamento simile a quello del 2019 e invece, al momento, siamo in crescita".