Intervista all'Ad Emanuel Colombini
PDF Stampa
Venerdì 09 Ottobre 2009

Investire in un periodo di crisi economica mondiale. Una strategia che, come spiega Emanuel Colombini, amministratore delegato dell’omonimo gruppo mobiliero, “rientra nella filosofia della nostra azienda. L’attualità parla di difficoltà diffuse. Investire, in questo periodo, significa per noi lavorare sia a livello industriale con il lancio di nuovi prodotti, che sul retail, l’attività di distribuzione commerciale al dettaglio”. E l’inaugurazione del nuovo punto-vendita, avvenuta nella mattina di sabato 3 ottobre, si inserisce proprio in quest’ultimo filone. “L’apertura del nuovo showroom – afferma Emanuel Colombini – è il primo punto di partenza: vogliamo vendere un’esperienza innovativa di arredo-casa che strizzi l’occhio sia al mercato italiano che a quello estero, ma che sappia allo stesso tempo aprirsi verso i paesi europei”.
“Il concetto Colombini casa – evidenzia l’ad - qui si sviluppa a 360 gradi. Al cliente proponiamo tutto ciò che serve per vivere la mura domestiche: le camere, le cucine, i bagni. Perché è importante riempire di contenuti unici la casa. Nel segno dell’emozionalità, che viene trasmessa attraverso la declinazione degli stili di vita. Ogni stanza inoltre viene impreziosita da idee e spunti. Da oggettistica e accessori”.
Un approccio emotivo che parte dai sensi per poi diventare idea, progetto, casa.
“Ogni stanza è un mondo, un luogo che deve avere una dignità. Così – dopo aver analizzato i dati emersi da una ricerca psicosociale che sintetizza cinque diversi stili – abbiamo pensato di caratterizzare gli ambienti utilizzando diverse profumazioni. In accordo con un’azienda che lavora in questo settore, abbiamo studiato un raffinato sistema di diffusione degli aromi”.
Emanuel Colombini poi conclude con un’analisi delle tendenze del settore: “La crisi economica tende a sposare colori neutri quali il bianco, o il panna. Questo per dare luce agli ambienti”.
Alessandro Carli