Elezioni a San Marino: non chiamatelo rinnovamento. Calerà la scure sui più piccoli?
PDF Stampa
Venerdì 05 Ottobre 2012

Politica-Vecchia

 

SAN MARINO - Dei 60 consiglieri che stanno chiudendo questa Legislatura, ben 45 si ripresentano in lista. Peraltro con buone possibilità di restare in Consiglio. Su San Marino Fixing n.37, in edicola questa settimana riflessioni anche sulla legge elettorale, che per i più piccoli - quelli che si presentano da soli, quelli che porteranno a casa poco più di un paio di quozienti elettorali / seggi, rischia di essere come una mannaia che li può sbattere fuori dal Consiglio prima ancora di iniziare. Soprattutto nel caso - molto probabile - in cui ci sia la necessità di ricorrere al premio di maggioranza.

E il ballottaggio? Per qualcuno, per decidere se suggerire ai propri elettori se votare una lista o l’altra potrebbe essere necessario ricorrere a calcoli da classifica avulsa (parallelismo sportivo, scusate) sui quozienti del primo turno. Oppure suggerire di votare secondo coscienza pur sapendo che c’è la possibilità anche di venire spazzati via dal Consiglio pur avendo portato a casa un discreto numero di voti. C’est la vie.


L’articolo completo su San Marino Fixing n.37, oggi in edicola