Clinton operato, è tutto ok
PDF Stampa
Venerdì 12 Febbraio 2010

Gli Usa tirano un sospiro di sollievo. L’ex inquilino della Casa Bianca, Bill Clinton, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico, presso l’ospedale Columbia Presbyterian di Manhattan, in cui gli sono stati applicati due stent a un’arteria coronaria. Clinton non è nuovo ad avere problemi cardiaci. Nel 2004 gli furono applicati ben quattro by-pass. L’ex presidente a stelle e strisce, rientrato da Haiti, lo scorso 5 febbraio, dove coordina le operazioni di soccorso alla popolazione terremotata dell’isola caraibica, dopo aver lamentato dolori al petto si è fatto visitare nella clinica  newyorkese, dove in seguito si è deciso per l’intervento chirurgico. I medici hanno fatto saper che l’operazione è ben riuscita e che non si sono state complicazioni. Comunque Clinton verrà tenuto in osservazione nei prossimi giorni. Il consigliere dell’ex numero uno di Washington, Douglas Band ha dichiarato che ha trovato Clinton “di umore positivo e continuerà a concentrarsi sul lavoro della sua fondazione e sui soccorsi ad Haiti”. Lo stent è una struttura metallica cilindrica a maglie che viene introdotta all'interno dell'arteria e viene fatta espandere a livello dell'ostruzione, fino a quando il suo diametro diventa pari a quello originario del vaso.