Giulia Grillo (M5S) a Radio 24: “La coalizione di Centrodestra è una truffa”
PDF Stampa
Mercoledì 09 Maggio 2018

"Questa storia della coalizione del centrodestra è una truffa. È ridicola perché hanno programmi diversi. Chi ha programmi diversi non si coalizza, se hanno lo stesso programma fanno un partito unico". Lo afferma Giulia Grillo, capogruppo alla Camera del Movimento Cinque Stelle, ospite a 24Mattino di Luca Telese e Oscar Giannino su Radio 24. Esclude così, poi, la possibilità che il Movimento Cinque Stelle si allei con altri partiti prima del voto: "No. In Europa non ci sono altri esempi di Paesi che hanno coalizioni preelettorali. " – conclude a Radio 24 – "No c'è un motivo per cui devi andare unito a un'altra forza politica, se non quello che ti devi spartire potere e poltrone".

 

"RISPETTO PER MATTARELLA MA IMPOSSIBILE SOSTENERE UN GOVERNO NEUTRO"


"Il governo neutro non mi piace e lo dico sinceramente da cittadina. Per noi è impossibile sostenere questo governo pur rispettando in maniera assoluta Sergio Mattarella". A dirlo è Giulia Grillo, capogruppo alla Camera del Movimento Cinque Stelle , a 24Mattino di Luca Telese e Oscar Giannino su Radio 24. "Cosa va a fare un governo neutro, qual è la linea politica che tiene? Qual è la responsabilità che ha di fronte all'elettore?" continua la Grillo: "Non ha nessuno di questi elementi".

 

"SENZA MAGGIORANZA DOPO IL VOTO A LUGLIO NUOVA TRATTATIVA CON LEGA E PD"


"Noi lavoreremo affinché le percentuali siano più decisive e definite", dice a 24Mattino di Luca Telese e Oscar Giannino su Radio 24, Giulia Grillo capogruppo alla Camera del Movimento 5 Stelle, che definisce il voto a luglio come "un ballottaggio". "Qualora ciò non dovesse accadere", continua però a Radio 24, "faremo comunque il massimo, come abbiamo fatto questa volta, per dare un governo a questo paese". Insiste Telese: Se dopo il voto non c'è maggioranza, ritornate a rivolgervi alla Lega e al Partito Democratico? Grillo risponde a Radio 24: "Naturalmente: nel proporzionale non si lavora in uno, come nelle coppie si lavora in due, quindi ci deve essere anche l'altra parte".

 

"SI VOTI CON QUESTA LEGGE. SARÀ UN BALLOTTAGGIO"

 

"L'unica scelta è andare alle urne e raccontare ai cittadini quello che è successo in questi sessanta giorni. È indegno e indecoroso che ancora si dica, dopo cinque anni, che bisogna cambiare la legge elettorale che hanno votato questi partiti". Cosi si esprime Giulia Grillo, capogruppo alla Camera del Movimento Cinque Stelle, ospite di 24Mattino di Luca Telese e Oscar Giannino su Radio 24. "Tutti gli esperti dicono che è assurdo dire che due elezioni siano uguali, pure con la stessa legge elettorale" continua la Grillo a Radio 24 e respinto il rischio di un risultato fotocopia, conclude: "È come se fosse un ballottaggio. Noi ci impegneremo al massimo per far capire ai cittadini che bisogna dare un'indicazione molto più precisa e decisiva su chi si vuole governi".

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online