Borghi (Lega) a Radio 24: “Le detrazioni pendenti quando entra in vigore la flat tax?”
PDF Stampa
Martedì 05 Giugno 2018

"Il fatto è che Bagnai che, come tutti sapete, è quello che di economia ne sa più di tutti rispetto a noi, non era esattamente sul dossier della flat tax perché la flat tax è stata studiata da Armando Siri. Ora gli si chiede: Ma sulla flat tax quando s'inizia? Lui risponde: La parte facilissima è abbassare l'aliquota per le imprese quindi impropriamente si parla di flat tax per le imprese intendendo l'adeguamento dell'aliquota; quella lì è facile, non devi fare chissà che progetti di legge. Altra cosa è riuscire in così poco tempo a fare un cambiamento così epocale dal punto di vista dell'aspetto fiscale per le persone fisiche. C'è il problema di sistemare tutte le deduzioni e le detrazioni che al momento ci sono. Convertirle in modo tale che nessuno ci perda. Faccio un esempio: se io ho fatto una ristrutturazione e ho un credito di 8 anni devo riconoscerlo perché altrimenti non posso metterlo insieme alla flat tax. La flat tax serve per semplificare, quindi io devo trovare la maniera di pagare il credito. Uno di questi modi è il minibot." Così Claudio Borghi, Lega, intervenuto a 24Mattino di Luca Telese e Oscar Giannino su Radio 24, nega che la Lega sia divisa sulla proposta della Flat Tax e spiega cosa sta succedendo nel carroccio. Quindi i minibot sono ancora in campo come ipotesi? chiedono Telese e Giannino. "Certo. Sono nel contratto di governo" risponde il leghista a Radio 24. Ma immettere minibot non significa uscire dall'euro? incalzano i conduttori. "Ma no. Basta prendere il comunicato di Banca d'Italia che dice che se uno emette moneta che è legal tender allora non è consentita ma non è questo il caso – e conclude a Radio 24 - I minibot sono di accettazione totalmente volontaria. Per dirla facile, lo so che svilisco lo strumento, sono un po' come i ticket restaurant. Non sei obbligato ad accettare tu bar, tu ristorante e quindi si può fare."

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online