Il 2 luglio alle 17 in Focus Economia su Radio 24: la Puglia e la Basilicata
PDF Stampa
Venerdì 29 Giugno 2018

Il 2 luglio alle 17 in Focus Economia su Radio 24: la Puglia e la Basilicata, due regioni che hanno risentito in maniera particolare della crisi e cercano di ripartire.

"Rispetto al 2008-2009 vi è una buona performance del fatturato ma ancora non sufficiente, l'occupazione è stabile mentre la disoccupazione è al 19% con quella giovanile al 49,6%", spiega il presidente di Confindustria Puglia, Domenico De Bartolomeo. "L'occupazione deve essere mirata, per questo stiamo cercando di mettere insieme imprese, università e eccellenze dal punto di vista formativo", continua De Bartolomeo. Importante il ruolo dei distretti, che nel 2017 mostrano un export in salita del 7,7%, capofila la Meccatronica del barese. Distretti che abbracciano tutto il territorio pugliese sono l'Information Technology e l' Aerospaziale. Dell'IT fa parte la Openwork di Bari che ha puntato su innovazione e investimenti in nuovi prodotti e organizzazione, con un punto critico: la difficoltà a reperire le risorse umane. Operando in un settore di nicchia non ha risentito della crisi Planetek Italia, fondata 24 anni fa per sviluppare servizi di osservazione della terra dal satellite. L'azienda è però legata a doppio filo alle politiche europee e quindi ai rapporti tra Italia e Europa. Prossime partite: il dibattito sul programma finanziario e la discussione su fondi strutturali.

Anche in Basilicata "ci sono segnali incoraggianti, ma la crisi ha avuto un effetto devastante", sottolinea il presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Lorusso. L'export nel 2017 è sceso del 13,3% a causa soprattutto della flessione del comparto automotive, che resta il traino della regione con l'industria estrattiva. A soffrire anche il Distretto del mobile imbottito, che "ha rinunciato a pezzi di storia delle aziende, ma attraverso la riorganizzazione interna e la lotta agli sprechi è tornato a crescere", racconta Donato Caldarulo, presidente del distretto. Punti di debolezza: i costi del lavoro e di trasporto troppo alti.

Per l'ascolto www.radio24.it


OGNI LUNEDI IN FOCUS ECONOMIA SU RADIO 24 ALLE 17.00: 'IMPRESA ITALIA:VIAGGIO NEI DISTRETTI SENZA CONFINI'

 

Per gli imprenditori, in particolare quelli "piccoli", non c'è nulla di più convincente della testimonianza di altri colleghi per intraprendere il sentiero della crescita". Parola di Carlo Robiglio, Presidente Piccola Industria e Vice Presidente di Confindustria.

Che cosa hanno in comune le calzature del Brenta, la gomma del Sebino, la meccatronica del barese e la pasta di Gragnano? Sono i prodotti che stanno trainando la ripresa e arrivano dagli oltre 150 distretti italiani. Sono cresciuti del 13% negli ultimi 10 anni, nonostante la crisi. Fare rete, allargare i confini, coinvolgere università e centri di ricerca, dare spazio ai giovani, esportare sono i fattori chiave su cui le imprese puntano per trovare nuove opportunità per il futuro. Un viaggio che percorre tutta l'Italia, Regione per Regione, da nord a sud per scoprire e raccontare le storie, le testimonianze e i numeri del nostro tessuto imprenditoriale.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online