Affido condiviso, Simone Pillon a Radio 24: “Abolito l’assegno di mantenimento”
PDF Stampa
Martedì 04 Settembre 2018

"L'obiettivo è quello di non costringere più i bambini a dovere scegliere tra il padre e madre nel caso di separazione dei genitori, quindi offrire ai bambini la possibilità di trascorrere tempi uguali con il papà e con la mamma, esattamente come accade nelle coppie conviventi. Sarà la capacità dei genitori quella di trovare un accordo nel miglior modo possibile, sapendo che nessuno dei due avrà il coltello dalla parte del manico, perché onde non si trovasse un accordo, il giudice sarà obbligato a dare tempi paritari." Così Simone Pillon, senatore Lega Nord, primo firmatario di una proposta di legge per un affido condiviso paritetico tra i genitori a 'Uno, nessuno, 100Milan' su Radio 24. "Sarà abolita la collocazione prevalente- continua Pillon - ci sarà il doppio domicilio dei bambini e sarà abolito anche l'assegno di mantenimento versato da un genitore all'altro per la prole. Non vuole dire che i genitori potranno infischiarsene dei figli, ma al contrario, vuol dire che ogni genitore contribuirà direttamente ai figli. Ovviamente sarà mantenuto un criterio di proporzione, perché se un genitore guadagna di più, è giusto che provveda di più ma, non verserà più i soldi all'altro genitore, ma pagherà direttamente le spese per il figlio. Si divideranno nel piano genitoriale le spese del figlio per capitoli, uno per esempio pagherà la piscina, l'altro le spese scolastiche, dividendosi in questo modo, anche con un criterio di proporzionalità, le spese: ogni genitore saprà che ogni centesimo che lui versa, sarà per il figlio".

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online