Nicola Colombo (Monza Calcio) a Radio 24: “Club a Berlusconi sarebbe un onore, pronto a trattativa”
PDF Stampa
Mercoledì 05 Settembre 2018

Intervenuto in diretta nel corso di Tutti Convocati su Radio 24, il presidente del Monza Calcio Nicola Colombo ha così commentato l'indiscrezione secondo cui Silvio Berlusconi, ex presidente dell'A.C. Milan, avrebbe intenzione di rilevare la proprietà club brianzolo insieme all'ex amministratore delegato dei rossoneri Adriano Galliani: "Visto quello che è successo nelle ultime ore, probabilmente la notizia è vera. Visto tutto questo clamore, probabilmente c'è davvero un'idea da parte di Fininvest sul Monza. Per quanto mi riguarda, io l'altro ieri ho ricevuto una telefonata che è stata una sorta di sondaggio da parte di un esponente di Fininvest, che mi chiedeva qualcosa sulla società, le solite informazioni preliminari sulla società, sullo stadio, sul bando che abbiamo ottenuto recentemente. Questo da un lato mi ha sorpreso, dall'altro mi ha fatto molto piacere perché vuol dire che in tre anni abbiamo riportato una società che non voleva proprio più nessuno, fallita, ad avere un certo appeal. Anche perché abbiamo raggiunto dei buoni risultati, andando vicini alla promozione in Serie B, e soprattutto dando un'immagine di grande serietà, di valori nella gestione. E questo probabilmente può attirare anche l'attenzione di gruppi importanti".

Colombo ha aggiunto a Radio 24: "Per me sarebbe un grande onore avere come socio il gruppo Fininvest e Silvio Berlusconi. E sarebbe molto importante per la città di Monza e il territorio brianzolo. Sarebbe una grande cosa. Il Monza non è mai stato in Serie A e questo potrebbe essere uno stimolo per chiunque, quello di raggiungere un obiettivo mai raggiunto in 106 anni di storia". Colombo si è detto fiducioso del fatto che "probabilmente ci sarà un ulteriore sbocco" e ha concluso a Radio 24: "Chiaramente, se la cosa dovesse proseguire e dovessero esserci altri contatti, io approfondisco molto volentieri".

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online