La storia d’Italia in treno viaggia sui binari di “History” e diventa un progetto con Radio 24
PDF Stampa
Venerdì 19 Ottobre 2018

Dalla prima ferrovia costruita sotto i Borbone al boom economico degli anni '60, passando per le due guerre mondiali. La storia del nostro Paese osservata da una prospettiva insolita: il treno. L'Italia del Treno, docu-serie di History in cinque episodi, racconta il ruolo giocato dal treno nel rivoluzionare la nostra vita: un viaggio nel nostro passato reso possibile dalla Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane che ha messo a disposizione il suo archivio e l'enorme parco di treni storici.

In onda da lunedì 22 ottobre alle 21.50, il programma è condotto da Beppe Severgnini, scrittore e giornalista, direttore di 7 (settimanale del Corriere della Sera), e da Raffaele di Placido, divulgatore storico-scientifico e autore televisivo, che sono affiancati dal Direttore Generale della Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane, l'ingegnere Luigi Cantamessa.

Un innovativo prodotto editoriale con il treno come protagonista e che non si limita alla sola televisione. Per la prima volta History e Radio 24 collaborano per dare vita ad un progetto multicanale unico nel suo genere: stesso contenuto declinato con modalità diverse: la voce per la radio e l'immagine per la tv.

Da sabato 20 ottobre alle 15.00 Radio 24 manderà infatti in onda Il treno va - in viaggio nella storia: una serie speciale in cinque puntate condotta da Gianluca Nicoletti, già protagonista delle trasmissioni di successo Il treno va e Melog. Nicoletti scende dal treno radiofonico su cui viaggia ogni settimana da cinque stagioni e cambia binario per un nuovo viaggio tra passato e presente. Nel corso dei cinque appuntamenti il conduttore-viaggiatore continuerà il suo confronto curioso con altri passeggeri alla ricerca di testimonianze che abbiano legami con la storia, con il costume e l'evoluzione della società italiana, dalla guerra all'emigrazione, dal boom economico al cinema. Un viaggio reale ma immaginifico allo stesso tempo, come solo Nicoletti sa fare, varcando il limite tra realtà e immaginazione ma rimanendo nei suoi fantomatici binari.

Ma non basta. Per il lancio della docu-serie il canale 407 ha voluto sorprendere alcune persone alla Stazione Centrale di Milano, offrendo un particolarissimo viaggio nel passato: un progetto di ambient marketing, reso possibile grazie al prezioso archivio audiovisivo della Fondazione FS e dalla complicità di parenti e amici. In attesa di prendere il treno, questi viaggiatori sono stati chiamati dalla voce che normalmente annuncia gli arrivi e le partenze a recarsi verso uno schermo situato lungo uno dei binari. Sullo schermo, improvvisamente, sono stati proiettati vecchi filmati in bianco e nero e a colori che hanno rappresentato momenti significativi del loro passato. Una coppia di mezz'età ha rivisto immagini di viaggi di nozze negli anni '70; due sorelle hanno rivissuto il primo viaggio da sole, a Venezia nel 1968, a bordo del mitico Settebello; un distinto signore, commosso, ha ripercorso gli anni passati a lavorare in Germania e i tanti viaggi effettuati per tornare dalla propria famiglia (clicca sul link per scaricare il video: Stazione Centrale Milano).

Infine History ha pianificato anche una campagna promozionale su diversi mezzi: dalla tv alla radio, dalla stampa alle affissioni del circuito della metropolitana di Roma, mentre per i profili social del canale sono stati realizzati dei contenuti short form ad hoc declinati in più formati tra cui i nuovi Facebook Watch e Instagram TV. L'ideazione della campagna è stata curata dal dipartimento marketing e on air di A+E Networks Italia, supportato sul digital dall'agenzia Caffeina e dalla casa di produzione Studio Riprese Firenze per l'attività di ambient marketing.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online