Giorgia Meloni a Radio 24: "Il nostro voto al decreto sicurezza non è scontato"
PDF Stampa
Mercoledì 31 Ottobre 2018

"Il nostro voto al decreto sicurezza non è scontato". Lo ha detto Giorgia Meloni, leader di Fdi, a 24Mattino di Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24. "I nostri emendamenti" prosegue la Meloni "sono stati dichiarati inammissibili, ma li ripresenterò in aula al Senato: rivendico il diritto di farmeli bocciare. Ho sempre detto che avrei votato il testo finale, ma noto una chiusura totale nei nostri confronti. Anche se abbiamo presentato la metà degli emendamenti dei 5 stelle che però sono al governo".

 

"VERGOGNOSO NESSUN POLITICO AI FUNERALI DI DESIRÉE"


"Non sono stata invitata dalla famiglia di Desirèe. Io sono andata ai funerali perché ritenevo giusto che lo Stato ci fosse, che le Istituzioni ci fossero. Considero vergognoso che oltre a me nessun politico e nessuno delle Istituzioni si sia presentato al funerale della ragazza, né le autorità locali né il governo". Lo afferma Giorgia Meloni, leader di Fdi, a 24Mattino di Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24. "Aspetto ancora che il Presidente Mattarella dica una parola su Desirée, mi sembra che non abbia aspettato un attimo a intervenire quando una bambina rom si ritrovò ferita da un proiettile vagante. Dico che è vergognoso l'atteggiamento della politica perché Desirée, come Pamela prima di lei, non è morta per una tragedia casuale, è morta per mano di persone che non dovrebbero essere qui in Italia. Lo Stato ha una responsabilità perché non ha fatto il suo dovere. Dovrebbe quindi scusarsi".

 

"BATTISTI INFAME E VIGLIACCO"

 

"Battisti è un infame e un vigliacco, scappa perché alcuni continuano a proteggerlo, quelli di una certa intellighenzia. A me fa schifo anche per questo". Così Giorgia Meloni, leader di Fdi, a 24Mattino su Radio 24 con Maria Latella e Oscar Giannino.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online