Euro, Romano Prodi a Radio 24: “Sono d’accordo con il Ministro Tria”
Stampa
Mercoledì 16 Gennaio 2019

"L'euro è stato un successo e solo la lite fra i paesi europei ha impedito che l'euro si affiancasse al dollaro come protagonista mondiale". Lo dichiara il Professor Romano Prodi a Focus Economia di Sebastiano Barisoni su Radio 24 commentando le dichiarazioni di Tria (Ue: Tria, a 10 anni da crisi non sa ancora che fare. - L'Unione Europea rischia il collasso se alimenta le divergenze, ndr). "L'euro è stato vicino ad affiancarsi al dollaro, ma poi con la cattiva gestione della crisi (l'Italia esce, la crisi della Grecia, etc), l'euro ha perso la sua forza di attrazione verso gli altri paesi." – continua Prodi a Radio 24 – "Mi ricordo il Presidente cinese diceva: 'se ci sarà un euro accanto al dollaro allora il mondo sarà diverso e ci sarà posto per una maggiore uguaglianza'. Poi la gestione della crisi da parte dell'Europa è stata pessima. Certo, è vero che la crisi l'hanno provocata gli americani, ma gli americani hanno reagito subito e Obama ha messo sul tavolo 800 miliardi di dollari. Mentre l'Europa ha iniziato a cincischiare".

 

"SUL SURPLUS TEDESCO TRUMP HA RAGIONE"


"Trump sul surplus tedesco ha ragione, è sbilanciante nella politica mondiale. Nessuno obbliga chi ha maggior surplus ad adattarsi agli altri, però lo si può accusare di aver causato danni enormi all'economia mondiale ". Lo afferma il professore Romano Prodi a Focus Economia di Sebastiano Barisoni su Radio 24. "Oggi la Germania è la Cina, cioè noi riprovavamo la Cina, giustamente, che aveva un surplus eccessivo, dell'8,9%. Oggi la Germania è la Cina, o meglio il surplus della Germania è simile".