Castelli: “Ripensare a Province e città per la qualità dei servizi ai cittadini”
Stampa
Giovedì 14 Febbraio 2019

"Si pone sempre più urgente il tema delle Province e delle loro funzioni fondamentali. Le Province e le Città metropolitane del futuro devono rappresentare il livello di decentramento amministrativo che si occupa del sostegno ai Comuni, specialmente a quelli medio-piccoli, e che possa favorire la riorganizzazione dei numerosi Enti intermedi, come gli ATO, privi di rappresentanza democratica, consentendo trasparenza ed efficienza. Senza ulteriori sprechi. Continueremo a lavorare, nei prossimi giorni, su temi come la ridefinizione del perimetro delle Città metropolitane e la necessità di indicare regole differenti, perché di fatto si tratta di zone economiche speciali. Deve essere poi affrontato il tema del sistema di elezione di questi Enti, che non può essere slegato dalle funzioni che gli stessi esercitano".

Così Laura Castelli, Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Economia e delle Finanze, a margine del tavolo tecnico, convocato presso il Viminale, per la scrittura delle nuove linee guida per la modifica del testo unico degli enti locali.