Obesità : gli italiani sono in salute
PDF Stampa
Giovedì 09 Dicembre 2010

E' allarme obesità in Europa: secondo le ultime stime sarebbero oltre 250 milioni le persone in sovrappeso o addirittura obese. Parliamo quindi di una persona su due, praticamente la metà di tutti gli abitanti dell'Unione europea. Ciò che più preoccupa gli esperti è che si tratta di un dato che è addirittura raddoppiato nel giro degli ultimi 20 anni. E' messo peggio di tutti il Regno Unito che fa registrare il 24,5% di popolazione affetta da obesità. La ricerca è stata condotta da Health at a Glance Europe 2010: si tratta di un rapporto sulla salute dei cittadini UE, realizzata dalla Commissione Europea e dell'Organizzazione per la cooperazione economica e lo sviluppo (OCSE). Subito dopo il Regno Unito si piazzano nella poco lusinghiera classifica di chi abusa a tavola Irlanda e Malta. Santi, poeti, navigatori e magri: gli italiani si confermano tra i popoli più snelli del Vecchio Mondo. Fortunatamente almeno in questa classifica l'Italia può vantarsi di essere agli ultimi posti, a conferma che la dieta Mediterranea funziona e mantiene in salute. Ancora meglio i romeni (7%) e i precisissimi svizzeri (8%), nonostante il cioccolato. Preoccupa soprattutto la situazione relativa ai bambini, che potrebbero essere gli obesi del domani. L'obesità comporta problemi di salute futuri come malattie cardiache e diabete. Certo non un bell'argomento in previsione dell'avvicinarsi del Natale. Ma non c'è da preoccuparsi: abusare a tavola qualche giorno non è un problema, purché per il resto dei giorni si adotti uno stile alimentare corretto ed equilibrato. John Dalli, Commissario europeo per la Salute dei consumatori: “Per invertire la tendenza crescente dell'obesità abbiamo bisogno di dati affidabili e aggiornamenti continui per sostenere le azioni da intraprendere a livello politico”.