Giappone, eruzione vulcano: stop a treni e aeroplani
PDF Stampa
Martedì 01 Febbraio 2011

L’esplosione in Giappone ha anche esteso nell’atmosfera ceneri in una vasta aerea costringendo le autorità nipponiche ad ordinare l’evacuazione di centinaia di residenti. L’eruzione ha abbattuto alberi, massi sono calati sulle strade, migliaia di finestre di hotel e uffici sono andati in frantumi per una raggio di sette chilometri. Shinmoedake, fa parte della catena montuosa Kirishima, sull’isola di Kyushu, a sud-ovest del Giappone. L’emittente pubblica Nhk ha riferito che l’esplosione registrata è stata cinque volte più potente della prima eruzione registrata la scorsa settimana. Cenere e fumo hanno raggiunto un’altezza di 4.662 metri e hanno convinto le autorità giapponesi ad emettere un allarme di evacuazione. Decine di voli sono stati cancellati alla fine della scorsa settimana. L’eruzione iniziale ha influito anche sul servizio ferroviario e ha portato alla chiusura delle scuole locali. Ci sono state segnalazioni di danni ingenti alle colture. Ieri le autorità hanno esteso la zona di interdizione a cinque chilometri dalla vetta, che stava ancora vomitando pennacchi di fumo e cenere a migliaia di metri d’altezza dopo cinque giorni dalla prima eruzione. Il livello di allerta è stato innalzato da due a tre, su una scala da uno a cinque. L’Agenzia Meteorologica del Giappone è preoccupata che la zona potrebbe essere colpita da gas ad alta temperatura e da nuvole di cenere. Il vulcano Shinmoedake è una ‘vecchia conoscenza’ cinematografica. Sulla sua vetta fu girato il film di James Bond “Si vive solo due volte” ed era il sito sotterraneo da dove il cattivo di turno Blofeld, programmava di lanciare i suoi missili contro l’occidente.