Elezioni Finlandia 2011: trionfa la destra populista di Timo Soini
PDF Stampa
Lunedì 18 Aprile 2011

Timo-Soini

 

La voglia di isolamento dal mondo prevale anche in Finlandia. Il partito della destra radicale, antieuropea e anti immigrati, il Perussuomalaiset (veri finlandesi) ha ottenuto il 19% dei voti nelle elezioni tenutesi ieri, aveva ottenuto il 4% nelle ultime elezioni parlamentari del 2007. Il partito di Timo Soini (nella foto) ha ottenuto 39 seggi, guadagnandone 34. Pesantissima sconfitta per il Partito di Centro della premier uscente Mari Kiviniemi che si è fermata al 15,8% ottenendo solo 35 seggi, perdendone 16 rispetto al 2007. Perdono anche tutti gli altri partiti. Perdono sei seggi i conservatori del Partito della Coalizione Nazionale ,che facevano parte della maggioranza di governo, che hanno ottenuto il 20,4%. Perdono tre seggi, anche i socialdemocratici che erano all'opposizione, che hanno ottenuto il 19,1%. Perde tre seggi anche l'alleanza di sinistra e ne perdono cinque i verdi.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online