Cuba, bizzarro souvenir: uomo fermato con 600 pillole di viagra
PDF Stampa
Giovedì 05 Maggio 2011

viagra1

 

La notizia è un po’ bizzarra, però merita di essere raccontata. Un uomo di 58 anni è tornato da una vacanza a Cuba con 149 confezioni, 596 pillole in totale, di Viagra nella valigia. L’uomo è stato denunciato dai finanzieri del gruppo di Firenze per importazione illegale di medicinali. Sotto la biancheria, nella valigia, erano nascoste 596 compresse di quelle che poi, i riscontri, hanno identificato come Viagra, le pilloline dall'inconfondibile colore azzurro, prodotto commercializzato a Cuba sotto altro nome benché contenente lo stesso principio attivo, ossia Sildenafil Citrate (le pasticche sono denominate Finegra-100 mg).
L'uomo, un artigiano di Prato con precedenti per produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, aveva acquistato le compresse a Cuba dove non è necessaria alcuna prescrizione medica ed ad un costo molto basso per poi rivenderle in Italia. Nel paese del Centro-America le pasticche con le stesse caratteristiche del Viagra hanno un costo che si aggira intorno ai 6/7 euro contro la media europea di circa 20 euro. Tutta la merce è stata sottoposta a sequestro. L'uomo è stato denunciato a piede libero per il reato di illegale importazione di medicinali, che prevede l'arresto da sei mesi ad un anno ed un'ammenda da e 10.000 a 100.000 euro.