Osama, la messa in scena, anzi la farsa: è morto prima del blitz di malattia
PDF Stampa
Venerdì 06 Maggio 2011

Osama_Bin_Laden_Pakistan

Osama Bin Laden non è morto colpito da uno o più proiettili dei Navy Seal durante il blitz ad Abbottabad. Era già deceduto qualche giorno prima per malattia, e solo dopo aver appreso la notizia della morte per cause naturali del nemico per antonomasia Barack Obama avrebbe deciso di far scattare l’operazione, creando così una grande messa in scena per l’opinione pubblica.

È questa l’ennesima tesi – strampalata, aggiungiamo noi – che alimenta ulteriormente la cortina di fumo legata alla fine del leader di Al Qaeda. A sostenere questo concetto è Jamal Ismail, giornalista che intervistò per ben due volte Bin Laden negli anni passati, che all’Ansa avrebbe riferito di aver parlato con il medico personale del defunto terrorista e di aver avuto la notizia di una morte per malattia.

Citiamo le fonti, quella primaria ovvero il presunto medico di Bin Laden, quella secondaria e cioè l’unico giornalista che ha fatto direttamente ha dato voce alla mente dell’11 settembre, perché ciascuno possa trarre le proprie conclusioni sull’autenticità della notizia.

La spiegazione di Jamal Ismail di questa messa in scena, “perché l’America non facesse la figura di non averlo preso prima che morisse” come gli avrebbe rivelato il medico, comprenderebbe una strategia congiunta di Pakistan e Stati Uniti per trasformare un decesso naturale in un trofeo, peraltro mai esibito concretamente.

Sempre parlando di cortina fumogena innalzata dal Pakistan – che se l’è presa con gli USA per l’operazione non autorizzata, e adesso non si capirebbe più il perché di questa rabbia – va ricordata la polpetta avvelenata della foto palesemente falsa di Osama morto che ha fatto il giro del mondo appena si è saputa la notizia e l’intervista, anche questa più che presunta, alla figlia di Bin Laden che avrebbe detto che suo padre Osama è stato ucciso dalle forze speciali americane sotto i suoi occhi dopo essere stato catturato vivo.

Riassumendo, per gli USA Bin Laden è morto armi in pugno durante il blitz. Per la figlia è stato ucciso dopo, a sangue freddo (perché poi?), per il medico e la stampa compiacente era già morto prima, ma di malattia. E poi c’è sempre che sostiene che Osama Bin Laden sia ancora vivo (in Pakistan sono in molti, ma anche in Italia…) è ancora vivo e vegeto, pronto a scatenarsi contro il malefico occidente…

OSAMA BIN LADEN E LA FALSA FOTO