L'alcol? L'incidenza sul feto è molto più grave del previsto anche a piccole dosi
PDF Stampa
Venerdì 16 Novembre 2012

Che non si potesse eccedere con l'alcol in stato di gravidanza era risaputo. Ora, però, uno studio condotto dai ricercatori delle Università di Oxford e Bristol – guidati da Sarah Lewis - mette in luce come anche a piccole dosi il consumo di alcol sia dannoso per il feto, tanto da incidere sul suo sviluppo cerebrale.

Secondo questa indagine – effettuata analizzando i dati di 4000 mamme e 4167 bambini – bastano da uno a sei bicchieri alla settimana per provocare delle alterazioni genetiche associate a un livello intellettivo minore rispetto al normale.

sbl

 

Oktoberfest

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online