Germania boccia accordo fiscale con Svizzera
PDF Stampa
Venerdì 23 Novembre 2012

BUNdesrat

La camera regionale tedesca, dove la Merkel non ha la maggioranza, ha bocciato l'accordo l'accordo fiscale con la Svizzera che prevedeva la regolarizzazione fiscale dei depositi detenuti in nero da cittadini tedeschi nelle banche elvetiche. Entro il 14 dicembre dovrà essere ratificato l'accordo già approvato dal parlamento tedesco altrimenti salta tutto. La Svizzera non ha nessuna intenzione di riaprire le trattative.

L'intesa prevede il pagamento unico forfettario con un'aliquota che oscilla tra il 21 e il 41% dei valori patrimoniali con cui le pretese fiscali pendenti sono considerate estinte e il pagamento di un'imposta alla fonte liberatoria per il futuro che ammonta al 26,375% e corrisponde all'aliquota dell'imposta liberatoria in vigore in Germania (25% più il supplemento di solidarietà). L'anonimato rimane l'ostacolo da rimuovere. Per essere ratificato l'accordo deve essere approvato da entrambe le Camere.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online