San Marino, Consiglio Grande e Generale: il finanziamento della strada di Fondovalle
PDF Stampa
Martedì 17 Settembre 2013

 

SAN MARINO - I lavori del Consiglio grande e generale ripartono dall'esame delle interpellanze. Passo successivo la presa d'atto della variazione della convenzione per il finanziamento per la strada di Fondovalle. La variazione, spiega il segretario di Stato per le Finanze, Claudio Felici, per un finanziamento che non supera i 14,5 milioni di euro, prevede di prorogare lo stesso fino al 30 giugno del 2014 con un tasso minimo del 4,5%. Sul comma si è aperto un dibattito. E' stato poi nominato, con 42 voti favorevoli, sette schede bianche e tre nulle, Giovanni Cordini quale membro supplente del Collegio garante della costituzionalità delle norme. La proposta è stata avanzata dall'Upr ed è stata accolta all'unanimità nell'Ufficio di presidenza. Anche in questo caso si è aperto un breve dibattito.

 

Di seguito un estratto della seduta.

 

INTERPELLANZE

 

Interpellanza presentata dal consigliere Paride Andreoli (Ps) sulla manifestazione "Giornate Medioevali" con particolare riferimento all'incarico di regista, coreografo e coordinatore affidato a forensi e per conoscere i dettagli relativi alle convenzioni e collaborazioni stipulate dal governo dal 2013 ad oggi.

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri (per il collega al Turismo): "Il totale dei visitatori è stato di 17.163 persone a dimostrazione della valenza dell'evento. In considerazione del momento difficile sotto l'aspetto occupazionale ed economico posso evidenziare che è intenzione mia attivare valutazioni sulla possibilità di coinvolgere risorse ed elementi prettamente sammarinesi, certo che il nostro paese può esprimere tante professionalità. Perché affidiamo l'attività di regista, coreografo e coordinatore della manifestazione a Giuseppe Del Barna? Perché è un profondo conoscitore del nostro paese ed è inoltre attivo da decenni nel gruppo sbandieratori di San Sepolcro, elemento che gli ha permesso di maturare grandi conoscenze e competenze anche a livello internazionale. Preziosa l'esperienza di Del Barna ma per il prossimo anno per regia e coordinamento evento terremo in considerazione la possibilità di affidarci a soggetti sammarinesi.".

Paride Andreoli, Ps: "Fa piacere vedere che Governo ha mostrato sensibilità in merito alla situazione del paese e mi riferisco alle possibili future convenzioni che potranno essere stipulate con privati per uno degli eventi importanti dell'estate sammarinese. Oltre a Del Barna possono esserci collaboratori sammarinesi per l'organizzazione delle giornate medievali e ci fa piacere che dal prossimo anno si prenderà in considerazione l'ipotesi di far lavorare cittadini della Repubblica. Chiedevo di poter conoscere l'onere economico a carico dello Stato per le convenzioni stipulate dal primo gennaio 2013 ma mi è stata data risposta solo parziale. Chiedo al Governo di fornirci un elenco definitivo di tutte le convenzioni".

Interpellanza presentata dal consigliere Paolo Crescentini (Ps) per conoscere le intenzioni del governo in merito alle dichiarazioni del sindaco di Rimini sul sistema fognario sammarinese.

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri (per il collega ai Rapporti con l'Aass): "Il sindaco di Rimini Andrea Gnassi ha affermato che "a livello idro-geologico insistono su Rimini anche i Territori di Bellaria, Santarcangelo, la Valmarecchia in generale e mezza Coriano, oltre a San Marino; nessuna polemica, ma certo, potrebbero fare qualche accorgimento, lì a San Marino, a livello di impianto fognario".

Dunque non vi è stata alcuna dichiarazione relativa alla precarietà del sistema fognario sammarinese, ma solo un monito a "fare di più" da parte nostra. Secondo il direttore dell'Aass Emanuele Valli il problema effettivamente esiste e l'Azienda sta cercando di predisporre tutti gli interventi ritenuti assolutamente necessari. Da alcuni anni l'Aass è impegnata con diversi interventi per migliorare la situazione: procede lo sdoppiamento della rete fognaria e si sta progettando la costruzione di micro impianti di depurazione in alcune zone isolate della Repubblica.

II sistema fognario presenta dei limiti fisici di portata nei tre collettori di consegna del refluo. Analogamente a quanto avviene nel riminese o in prossimità dell'impianto di depurazione di Santa Giustina intervengono sfioratori a protezione delle reti e dell'impianto di depurazione. Sul versante interno, a fine 2014 verrà terminata la mappatura digitale delle reti. Ciò consentirà di

disporre di tutta la rete fognaria e di poter provvedere alla costituzione di collettori o minisistemi di depurazione locali. Inoltre occorre intervenire in 12 lottizzazioni private con lavori di sdoppiamento reti. E' in corso la redazione del Regolamento di gestione del servizio idrico integrato".

Interpellanza presentata dal consigliere Franco Santi (C10) per ricevere informazioni dettagliate sull'applicazione "San Marino Welcome App"

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri: "In base alle informazioni ricevute dal C&vb, si sottolinea che non è stato emesso un bando di concorso per lo sviluppo dell'applicazione, in quanto non previsto dalle modalità operative della Società. Sono comunque stati confrontati i prezzi correnti per Applicazioni simili. Il C&VB afferma che non è stata presa in considerazione l'ipotesi che in futuro eventuali utilizzatori potessero affidare un lavoro similare alla web agency sammarinese, in quanto non attinente alla sua mission. La segreteria di Stato per il Turismo era a conoscenza dell'applicazione denominata "iSanMarino" creata dalla società Prelite Content, in quanto i realizzatori stessi dell'app hanno provveduto a presentare il progetto alla Segreteria di Stato, riscuotendo l'apprezzamento e la soddisfazione della Segreteria. Dal momento che erano già in corso le procedure per predisporre la gara di appalto ed era pertanto intenzione dell'Ufficio del Turismo e della Segreteria di Stato avviare la realizzazione di una applicazione per smartphone e tablet, la società Prelite Content è stata sin da subito inviata a partecipare all'appalto. Questa è la procedura che l'Ufficio del Turismo e la Segreteria hanno adottato nei confronti della Società Prelite Content, procedura assolutamente trasparente e rispettosa della normativa in vigore relativa alle gare di appalto. L'esito della gara di appalto ha messo in evidenza come la società Prelite Content fosse la meno economicamente vantaggiosa (1.500 € mensili per tutto il tempo di distribuzione dell'applicazione), nonostante l'ottima impostazione grafica e i contenuti. Il C&VB precisa che non è possibile affermare che l'applicazione iSanMarino, presentata quando il contratto con Bruccoleri era già in corso, possa essere confrontata con la Welcome App. L'applicazione iSanMarino si sostiene con la pubblicità privata, mentre il C&VB ha ritenuto per il momento non opportuno realizzare una App con inserita della pubblicità. La Segreteria di Stato e l'Ufficio del Turismo hanno coinvolto sin da subito la società Prelite Content nelle procedure indette per la realizzazione di una applicazione mobile. Nel non voler privilegiare nessuno e volendo dare alle diverse web agency presenti in Repubblica la possibilità di presentare la loro proposta e il loro progetto si è deciso di indire precisa gara di appalto. La società ha regolarmente partecipato alla gara d'appalto, ha presentato la sua proposta e la sua offerta economica, dimostrandosi purtroppo non vantaggiosa economicamente. La San Marino Welcome App è una realizzazione del C&VB che risponde al proprio al propri organismi direttivi (Presidente e Consiglio di Amministrazione) e non è una App Istituzionale Pubblica. Il costo della App realizzata su quattro piattaforme, compresa tutta la sua commercializzazione, è di 23.000,00 euro (7.000,00 euro ciascuno per piattaforma OS e piattaforma ANDROID, 2.500 per riporto su ciascun tablet e 4.500,00 di spese di commercializzazione e creazione rete vendita), investimento del quale il C&VB intende rientrare in tre anni con i ricavi delle vendite. Il C&VB non necessita di delibere di spese da parte dello Stato. Il costo della App è stato sostenuto dal C&VB e per quanto riguarda l'integrazione della Mission, la lettura dello Statuto che parla espressamente di accoglienza e promozione del territorio è considerato dalla Società assolutamente compatibile con la motivazione della spesa. Per effettuare tale spesa verranno utilizzate le risorse economiche di pertinenza della Società, così come deliberato dai propri organismi direttivi. Il Governo e nello specifico la Segreteria di Stato per il Turismo sono a conoscenza dell'impossibilità di utilizzo a titolo gratuito dell'applicazione e che il costo per scaricare l'applicazione sul proprio smartphone è pari a 5,49 €. Esistono accordi tra C&VB con la ditta Bruccoleri per la ripartizione dei ricavi: 21% iva, 30% provvigione Store on line, provvigione variabile per i rivenditori sul territorio, provvigione variabile per i rivenditori in Italia, restante parte al 50% tra Bruccoleri e C&VB, detratte le nuove spese di promozione. L'elenco dei rivenditori è in fase di aggiornamento (per il momento GAPS, buona parte degli alberghi, funivia, IAT Rimini, Benedettini, alcune rivendite con sistemi Wi-fi e internet point). Tutti i punti di rivendita sono dotati di wi-fi per scaricare l'applicazione. Una volta scaricata l'App si utilizza OFFLINE".

Interpellanza presentata dal consigliere Roberto Ciavatta (Rete) in merito alle spese di realizzazione del concerto di Paolo Conte e ai conflitti d'interesse all'interno della segreteria di Stato per l'Industria.

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri (per il collega al Turismo): "L'incasso complessivo dell'evento è stato di 103.482,00 euro con un numero di spettatori totali pari a 2.042, di cui 1.726 paganti e 316 accrediti. Per quanto concerne il contributo di 37.000 euro, definito inspiegabile, risulta importante sottolineare che, su un totale di spese per l'evento che ammonta a 154 mila euro, la percentuale del contributo è del 24%. L'evento concertistico legato alla figura di Paolo Conte ha fatto affluire in Repubblica un cospicuo numero di persone e ha certamente contribuito a dare impulso al settore turistico-commerciale. La possibilità di avere in concerto Paolo Conte ha costituito un'opportunità importante per San Marino. Una programmazione corretta e rinnovata degli eventi, con la possibilità di inserire San Marino nel circuito dei grandi tour mondiali, risulta essere di primaria importanza.

La cifra totale di finanziamenti ricevuti dall'Associazione Fun4All e dalla San Marino Broadcasting da parte dello Stato corrisponde a 250.200,00 euro dal 2004 al 2013 In merito alla delibera del 27 agosto 2007 n. 60, essa fu revocata in quanto il contributo stanziato da parte pubblica era inferiore a quello richiesto dalla società San Marino Broadcasting; dal momento che non erano stati reperiti fondi da sponsor privati e la non garanzia di riuscire a coprire le spese, la Società ha ritenuto opportuno non realizzare l'evento. La San Marino Broadcasting ha rinunciato al contributo concesso per tale evento.

Le quote della società San Marino Broadcasting il segretario di Stato Arzilli le ha cedute a Giuseppe Bacciocchi. Arzilli ha lasciato il cda della società sin dall'inizio del suo mandato ed inoltre la società non ha mai distribuito utili ai soci. Finché è stato socio, non ha mai partecipato alle decisioni del congresso di Stato che riguardassero la San Marino Brodcasting. Gigliola Palmieri è amministratore della società San Marino Broadcasting, è stata amministratore dal 19/05/1995 al 30/06/1999 data della radiazione, della Bluesmobile: Attualmente è amministratore di: Compagna Commerciale, San Marino Broadcasting, Smb, Ironflex. E' inoltre consigliere di Impresa Finanza in liquidazione volontaria.

Roberto Moretti, dipendente della Pa, non risulta a capo di una società privata, in particolare della San Marino Broadcasting. Arzilli e Moretti non siedono contemporaneamente all'interno di una stessa società. I finanziamenti pubblici che l'Associazione Fun4All e che la San Marino Broadcasting hanno ricevuto sono avvenuti in considerazione della valenza artistica e del possibile ritorno in termini di presenze sul territorio degli eventi proposti. Non corrisponde al vero che Roberto Moretti utilizzi mailing list della Segreteria.

Lo Stato ed i suoi uffici competenti organizzano direttamente numerosi eventi e in collaborazione con professionisti. La San Marino Broadcasting ha semplicemente proposto l'artista all'Uasc, che in accordo con la segreteria di Stato alla Cultura ha deciso di accettare lo spettacolo. Tra l'altro a un prezzo inferiore.

L'Associazione Bluesmobile ha ottenuto dal 2001 al 2013, 99 mila euro (€9.937,30 annui) per l'evento Geometrie sonore. L'evento è dedicato dal 2005 alla memoria di Matteo palmieri, giovane deceduto in un incidente stradale e il ricavato va in beneficienza".

Roberto Ciavatta, Rete: "In 13 anni sono stati dati 350 mila euro a queste tre società, oltre 2 mila euro al mese. Dire che si fanno delle attività e quindi il contributo è legittimo è una risposta superficiale. Finanziamenti così ampi in un lasso di tempo lungo devono fare riflettere. Il rapporto di amicizia tra il segretario di Stato Arzilli e Moretti non è un reato, ma la moglie di Moretti gestisce la San Marino Broadcasting e ci sono vari legami nelle società citate. Vogliamo continuare a prenderci in giro? Riscontriamo una serie di anomalie, tra cui le mail in orario di lavoro di Moretti. Solo a San Marino i concerti costano un mucchio di soldi. C'è cattivo gusto nella parte finale della risposta. La nostra interpellanza vuole mettere in evidenza come le amicizie e le vicinanze politiche fanno la differenza anche nella decisione sulle spese delle segreterie di Stato. la trasformiamo in mozione".

Interpellanza presenta dal consigliere Elena Tonnini (Rete )su delibere di spesa dell' Azienda Autonoma di Stato per i Lavori Pubblici e dell' Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici.

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri: "La società cui si riferisce è la Cesi. La delibera del Cda per le spese sopracitate è la numero 72 del 2/08/2013 (800 mila euro se.3,8% importo netto 769 mila e 600 euro) legittimata dalla Commissione di Controllo della Finanza Pubblica in data 6 agosto 2013. La Delibera del cda numero 73 del 2/08/2013 (73.500 euro "Esecuzione di trivellazione orizzontale e posa tubazioni in località Murata") legittimata dalla Commissione di Controllo della Finanza Pubblica in data 6 agosto 2013 in favore della Società CEMIR di Reggiolo. II Consiglio di Amministrazione dell'A.A.S.S. sulla base di Bilanci di Previsione annuali e triennali sia di estensione reti che di manutenzioni straordinarie sulle reti esistenti, o per lavori conseguenti a scelte urbanistiche ed edilizie del Dipartimento del Territorio provvede ad assegnare, nello specifico, i lavori mediante trattativa privata poiché non è possibile espletare la modalità della licitazione privata in quanto non esistono in Repubblica un numero uguale o superiore a tre aziende che operano in questo specifico settore (rifacimento/posa reti acqua-gas ed infrastrutture per energia elettrica e telefonia). Alla Ditta Greenservices S.p.A. sono stati commissionati lavori di cui alla delibera numero 72 del 2 agosto 2013 del Cda in quanto unica impresa dotata di attrezzature, mezzi e maestranze per gestire in contemporanea 3 cantieri di posa reti gas e acqua: l'assegnazione è avvenuta a mezzo trattativa privata al ribasso sulla base di un capitolato - prezzi unitari predisposto dall' Aass Dalla dichiarazione resa dalla Cancelleria del Tribunale Unico risulta che i soci della società Greenservices S.p.A. sono: la Società per Azioni "sms Costruzioni Generali S.p.A." e la Società Cooperativa Braccianti Riminese Via Emilia, 113, ciascuna per una quota pari al 50,00%. Il libro soci è un documento di proprietà della società. Alla ditta Greenservices SpA sono stati assegnati i seguenti lavori da parte dell'AASS: Delibera C.d.A. A.A.S.S. n.15 del 3/01/2012 per importi non superiori a €25.000.00 Lavori: Str. della Serra - Fiorentino posa tubi acqua, energia elettrica, costruzione pozzetti, Gualdicciolo: str. del Lavoro manutenzione straordinaria reti acquedotto; Str Terza Gualdaria , Serravalle V. Baronio, Domagnano: P.zza Filippo da Sterpeto , Falciano Str. Zanetta, Serravalle V. dei Dativi: nuove reti acquedotto, riparazione guasti acqua, ricostruzione pozzetti; Serravalle: v. Dativi: ricostruzione pozzetti gas, Murata V, Rovelina: allacciamenti sparsi; idem per: Cailungo v. A. di Superchio; San Marino Città, V. Piana; V. Borgoloto; Domagnano v. dei Pini; Gualdicciolo: v. Seriole ; Chiesanuova , v. Corrado Forti: posa tubazioni gas, acqua, energia elettrica; Delibera C.d.A. A.A.S.S n. 36 del 28/02/2012 € 600.000f00 - se.4,5% importo netto € 573.000,00, legittimata dalla Commissione di Controllo della Finanza Pubblica in data 12 Aprile 2012; Costruzione reti acquedotto, elettricità in str. della Serra - Cerbaiola Fiorentino; costruzione reti acquedotto e canalizzazioni elettriche BT accesso posteriore cimitero di Montalbo; Posa reti acqua, gas, energia elettrica v. Quattro giugno Serravalle; Posa acqua, gas, energia elettrica V. Poggio Rigo; Costruzione reti acquedotto, metanodotto e canalizzazioni elettriche Serravalle, bivio rotonda Guidi moto; posa reti acquedotto via Nona Gualdaria - Cailungo; allacci sparsi in territorio; rinnovo reti acqua e gas v. Ranco Cailungo - Serravalle fronte fabbricato Electronics; Delibera C.d.A. A.A.S.S n. 110 del 2/10/2012 € 600.000,00 - sc.2,3% importo netto € 586.200,00 legittimata dalla Commissione di Controllo della Finanza Pubblica in data 4 Ottobre 2012 Costruzione acquedotto, metanodotto, elettricità e allacciamenti sparsi ; costruzione rete acquedotto, elettricità in Str. della Serra - Fiorentino; completamento posa acquedotto e metanodotto: V. Ranco Cailungo - Serravalle; reti acquedotto, gas, energia elettrica in Str. Paderna , Domagnano, Cailungo v. dei Bauti, Torraccia Domagnano Str. di Monteolivo, allacciamenti sparsi in territorio; costruzione reti acquedotto, elettricità Str. della Serra; Delibera C.d.A. A.A.S.S n. 20 del 15/02/2013 € 600.000 sc.3,3%, importo netto € 580.200.00, legittimata dalla Commissione di Controllo della Finanza Pubblica in data 28 Febbraio 2013 Costruzione rete acquedotto, elettricità in Str. della Serra, v. del Passetto - Fiorentino allacciamenti sparsi sul territorio; posa reti acquedotto e posa canalizzazioni elettriche BT in Str. Monte Olivo, Torraccia; posa reti acquedotto e posa canalizzazioni elettriche BT/MT in Str. Sargo e Str. Pirene Monte Olivo- Torraccia. Delibera C.d.A. A.A.S.S. n. 72 del 2/08/2013 € 800.000,00 se.3,8% importo netto € 769.600,00 legittimata dalla Commissione di Controllo della Finanza Pubblica in data 6 agosto 2013 II dettaglio dei lavori da eseguire è descritto dagli elaborati grafici del ns. Ufficio Progettazione e dal Capitolato speciale d'appalto; le motivazioni e l'elenco lavori sono espressi nella nota del Capo Servizio Acqua Gas avente oggetto: Appalto lavori metanodotto-acquedotto 2013, n.° 2522/29 AP del 21/05/2013; La durata di esecuzione dei lavori, trattandosi di un contratto di tipo aperto, è prevista nell'ambito di ciascuna commessa riferita alla loro assegnazione ( ad es. può esservi una sequenza di commesse per: allacci sparsi, nuove lottizzazioni; Salita alla Cesta (primo lotto); rinnovo tubazioni acquedotto Str. Le Bruciate... ciascuna di queste ha una tempistica di realizzazione). Sono stati programmati i seguenti interventi, manutenzione delle opere esistenti; installazione di nuove reti su pareti rocciose e muri a secco (Via Riva dei Liscari, camminamento costa dell'Amelia, Via Piana, Strada Sottomontana). Si allegano lettera d'invito alla licitazione privata e Computo metrico-elenco prezzi (allegati n. 4 e 5). Delibera C.d.A. A.A.S.S. n. 72 del 2/08/2013 € 800.000,00 sc.3,8% importo netto € 769.600,00 legittimata dalla Commissione di Controllo della Finanza Pubblica in data 6 agosto 2013 II dettaglio dei lavori da eseguire è descritto dagli elaborati grafici del ns. Ufficio Progettazione e dal Capitolato speciale d'appalto; le motivazioni e l'elenco lavori sono espressi nella nota del Capo Servizio Acqua Gas avente oggetto: Appalto lavori metanodotto-acquedotto 2013, n.° 2522/29 AP del 21/05/2013; La durata di esecuzione dei lavori, trattandosi di un contratto di tipo aperto, è prevista nell'ambito di ciascuna commessa riferita alla loro assegnazione ( ad es. può esservi una sequenza di commesse per: allacci sparsi, nuove lottizzazioni; Salita alla Cesta (primo lotto); rinnovo tubazioni acquedotto Str. Le Bruciate... ciascuna di queste ha una tempistica di realizzazione); Delibera C.d.A. A.A.S.S. n. 73 del 2/08/2013 € 73.500,00 "Esecuzione di trivellazione orizzontale e posa tubazioni in località Murata" legittimata dalla Commissione di Controllo della Finanza Pubblica in data 6 agosto 2013 in favore della Società CEMIR. II dettaglio dei lavori è descritto dagli elaborati grafici del ns. Ufficio Progettazione e dal Capitolato speciale d'appalto; le motivazioni sono rappresentate nella nota del Capo Servizio Elettricità avente oggetto: Appalto trivellazione teleguidata , n°2397/29 AP del 14/05/2013. La durata di esecuzione dei lavori è prevista all'art. 13 dello stesso Capitolato speciale d'appalto. E' possibile consultare i documenti sopra indicati presso l'Azienda di Stato per i Servizi Pubblici. Per la scelta dei fornitori viene fatto riferimento al Registro delle imprese tenuto dalla Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici a termini degli artt.8 e 9 del Decreto n.°10/2000 tuttavia ciò verrà superato dal Registro Unico delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio. La scelta delle imprese invitate alle licitazioni indette dall'AASLP viene formulata dal Consiglio di Amministrazione su indicazione da parte dell'ufficio di quelle iscritte nel registro".

Interpellanza presentata dal consigliere Andrea Zafferani (C10) in merito ai costi - preventivati e effettivi – riguardanti l'organizzazione del "San Marino Jazz Festival" da parte della società "Braschi Communications s.r.l." nonché per identificarne la relativa compagine societaria e per conoscere l'ammontare dei conseguiti introiti nonché i motivi alla base dei corrisposti contributi pubblici a sostegno dell'evento.

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri: "Tutte le edizioni hanno visto molte presenze, anche straniere. Nell'edizione 2012 la Jazz Competition al Teatro Titano ha visto anche la presenza di 220 spettatori, 12 partecipanti e 3 artisti di jazz art. Sono stati diversi anche i pacchetti venduti dal Consorzio San Marino 2000 per le diverse edizioni. Risultano soci della Braschi Communications Sri: Società per Azioni San Marino Asset Management, 100 % delle quote. Amministratore unico è Alberto Braschi.

La società Braschi Communication, attiva in Repubblica dal 1993 già con precedenti ragioni sociali, vanta 20 anni di esperienza nel settore della comunicazione ed organizzazione di eventi di altissimo livello. Inoltre il brand San Marino Jazz Festival è sua proprietà. Lo Stato e i suoi uffici competenti organizzano direttamente numerosi eventi e in collaborazione con professionisti. Hanno già un fitto calendario di impegni organizzativi e l'organizzazione diretta degli eventi ad oggi realizzati in collaborazione con realtà private si tradurrebbe sicuramente anche in maggiori costi per l'amministrazione chiamata a raddoppiare la mole di lavoro su cui applicarsi. Inoltre, nel caso specifico la convenienza economica nell'affidare l'organizzazione di tali eventi agli uffici della Pa non trova riscontro pratico, dato che gli incassi conseguiti riescono mediamente a compensare il cachet degli artisti, lasciando scoperti tutti gli altri costi che, con i soli budget dei contributi erogati non sarebbe possibile coprire".

Mimma Zavoli, C10: "La risposta lascia aperti degli interrogativi. Si continua ad affidare a fondo perduto a questa società un evento in perdita. I fondi non sono sufficienti per coprire tutta la manifestazione. Quali sono i criteri di scelta delle stesse società? Come si può affermare che gli uffici pubblici sono oberati di lavoro? Le giustificazioni sono labili e senza logica. Speriamo che la gara d'appalto sia in linea con la normativa. Trasformiamo l'interpellanza in mozione".

Interpellanza presentata dal consigliere Luca Lazzari (Su) per conoscere la situazione riguardante le utenze industriali acquirenti di gas metano fuori territorio e l'ammontare e le modalità di applicazione delle imposte indirette connesse a tali importazioni.

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari: "A tutt'oggi sono state sottoscritte n. 2 convenzioni per l'accesso all'approvvigionamento diretto di gas naturale presso fornitori esterni, da parte della Ceramica Faetano S.p.A. a partire dal 01/05/2013 e della Cartiera Ciacci S.p.A. a partire dal 01/01/2012. Ai sensi del punto b del primo comma dell'articolo 6 del Decreto Delegato 28 febbraio 2013 n.17 gli oneri per il vettoriamento, la distribuzione e la consegna sulla rete del gas naturale sono fissati in Euro 0.015 per standard metro cubo. Ai sensi dell'art. 2 del Decreto Legge del 3 agosto 2011 n. 124 (Imposta monofase sui prodotti energetici distribuiti a mezzo rete pubblica) "A decorrere dal 1 gennaio 2012 l'importazione di gas naturale (metano), energia elettrica ed acqua potabile, distribuiti a mezzo rete pubblica, è esente ai fini dell'applicazione dell'imposta sulle importazioni di cui alla Legge 22 dicembre 1972, n.40 e successive modifiche ed integrazioni". La tariffa di vettoriamento, distribuzione e consegna del gas è stata applicata anche per l'anno 2012, così come disposto dall'art. 5 della Legge 21 dicembre 2012 n. 150 e dal punto b comma 1 dell'art. 6 del Decreto Delegato 28 febbraio 2013 n. 17".

Interpellanza presenta dal consigliere Elena Tonnini (Rete) in merito alla collaborazione professionale con la MAC.

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari: "Risultano soci della MAC Media Advertising Consulting: Cicchetti Andrea e Pozzi Maria Pia. Amministratore Unico: Cicchetti Andrea. Le motivazioni che hanno portato, già dall'anno 2003, a sottoscrivere un rapporto di collaborazione professionale con la Mac sono collegate alla necessità di sviluppare una strategica attività di comunicazione, gestione dell'immagine e delle relazioni esterne della Repubblica di San Marino.

Essa ha seguito la cura dell'immagine della Repubblica in occasioni di manifestazioni sportive di livello internazionale al fine di potenziare, controllare e ottimizzare l'uscita del nome di San Marino e delle sue istituzioni verso il pubblico; ha collaborato nell'organizzazione e nella gestione di eventi organizzati dalla segreteria di Stato e dall'Ufficio di Stato per il Turismo; ha gestito la produzione di articoli, comunicati stampa, redazionali e quant'altro di pertinenza della Segreteria di Stato.

La scelta della società non è avvenuta né mediante gara di appalto né mediante bando di concorso. Il rapporto che è stato attivato con la società Mac S.r.l. rientra nella tipologia del rapporto di collaborazione professionale/consulenza per il quale il metodo del bando di concorso non è stato attivato. Le considerazioni che hanno portato, già dall'anno 2003, alla sottoscrizione della Convenzione hanno presumibilmente riguardato la professionalità e la preparazione dei soggetti coinvolti.

Con delibera del Congresso di Stato n. 74 del 10 settembre 2001 è stato sottoscritto rapporto di collaborazione professionale tra la Segreteria di Stato Turismo, Commercio e Sport e il giornalista Andrea Cicchetti. Tale rapporto ha avuto durata dal 1° agosto 2001 fino al 31 dicembre 2001 con un compenso di 17.000.000 di lire. Tale rapporto è stato sottoscritto in considerazione della necessità di stabilire e mantenere un contatto sempre più diretto con l'opinione pubblica relativamente alle iniziative ed ai progetti di pertinenza della Segreteria di Stato per il Turismo, il Commercio e lo Sport. Cicchetti era responsabile per la produzione di articoli, comunicati stampa, redazionali, interventi di vario genere a seconda delle necessità.

Con delibera del Congresso di Stato n. 78 del 10 dicembre 2001 è stato sottoscritto rapporto di

collaborazione professionale tra la Segreteria di Stato Turismo, Commercio e Sport e il giornalista Andrea Cicchetti. Tale rapporto ha avuto decorrenza dal 1° gennaio 2002 fino al 31 dicembre 2002 con un compenso lordo di euro 2065,83 mensili (spesa complessiva euro 24.789,96). Cicchetti non risulta stipendiato PA.

Nelle delibere che riguardano il rapporto di collaborazione professionale con la Mac non viene riportata la dicitura "Servizi correlati all'accoglienza turistica".

Come si evince anche dalla delibera n.19 del 6 maggio 2013 relativa all'Autorizzazione di spesa per l'organizzazione del 7° Moto GP Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, la cifra di euro 24.000,00 è stata stanziata a favore della Mac. Per lo sviluppo dell'immagine della Repubblica di San Marino è intenzione della Segreteria di Stato per il Turismo procedere ad una attenta valutazione e revisione di tutti i rapporti di collaborazione e consulenza attualmente in essere".

Elena Tonnini, Rete: "E' l'ennesimo caso in cui personaggi vicini alle segreterie di Stato ricevono stanziamenti. E si va anche oltre. C'è leggerezza, c'è automatismo e ci sono scarsi controlli. Occorre dimostrare come i soldi pubblici vengono utilizzati. Ma in questo caso la documentazione non c'è. La trasformiamo in mozione".

Interpellanza presentata dal consigliere Gloria Arcangeloni (Rete) in merito alla necessità di ridurre le spese per la diplomazia sammarinese.

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri: "Il Congresso di Stato ha dato mandato al direttore del dipartimento Affari Esteri di formulare una proposta di razionalizzazione e riduzione delle sedi e delle spese per il personale e il funzionamento delle sedi diplomatiche e consolari. Anche la sede viennese rientra nel mandato conferito al direttore del dipartimento Affari Esteri e anche per tale sede, dunque, verranno formulate proposte di razionalizzazione e di riduzione dei costi. Le spese per la rappresentanza diplomatica a Vienna ammontano a 168 mila e 911 euro. L'appartamento, di cui alla delibera numero 2 del 19 giugno 2013, è in locazione per essere utilizzato quale residenza dell'ambasciatore e della sua famiglia convivente. Il ruolo è ricoperto al momento da Elena Molaroni. Ai diplomatici sammarinesi all'estero viene messo a disposizione l'alloggio anche per l'eventuale famiglia convivente. Laddove non vi sia un immobile di proprietà della Repubblica si procede all'attivazione di un contratto di locazione. Nel caso di Vienna la residenza dell'ambasciatore è attigua all'ufficio e una parte della stessa viene utilizzata anche per funzioni legate all'attività della sede. I compensi previsti per gli agenti diplomatici di carriera restano regolamentati dalle vigenti convenzioni (articolo 3 legge 19 aprile del 1979. ) Gloria Arcangeloni, Rete: "Si può ridurre maggiormente la spesa corrente attraverso un netto ridimensionamento dei corpi diplomatici dunque trasformiamo l'interpellanza in mozione. Entro due settimane speriamo di avere il piano del direttore dipartimento Affari esteri".

Interpellanza presenta dal consigliere Gian Matteo Zeppa (Rete) sul contributo Meeting per l'Amicizia fra i popoli e sulla gestione dell'Osservatorio sul Turismo.

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri: "La partecipazione della Repubblica di San Marino alla 34° edizione del Meeting di Rimini non è, come impropriamente l'interpellanza vorrebbe insinuare, un finanziamento alla Fondazione ma un contributo per gli spazi e per i servizi che a San Marino sono riservati nell'ambito della manifestazione del Meeting di Rimini.

I bilanci della Fondazione, che contrariamente a quanto affermato nell'interpellanza non è indagata per truffa aggravata, sono pubblici e regolarmente depositati ma non hanno mai costituito criterio di valutazione per la partecipazione di San Marino alla manifestazione del Meeting le cui ragioni sono contenute sinteticamente nella premessa della delibera citata.

Non ci risulta che in nessun degli eventi fieristico-espositivi ai quali San Marino partecipa, il bilancio dell'Ente organizzatore sia stato elemento di valutazione o criterio per la partecipazione.

Per una valutazione del ritorno che la partecipazione all'evento ha generato, basta guardare i servizi che la stampa e le televisioni hanno riservato alle presenza sammarinese nei 7 giorni della manifestazione e all'indotto che questa presenza ha prodotto, secondo le testimonianze degli enti coinvolti, specificando che il flusso turistico in territorio non può essere l'unico fattore di giudizio per una manifestazione di questo genere.

In territorio sammarinese non sono stati organizzati eventi collegati alla manifestazione Meeting per l'Amicizia fra i popoli pertanto non esistono dati del ritorno turistico dato dalla partecipazione all'evento.

L'Osservatorio Turistico effettua rilevazioni, sondaggi, analisi di mercato, previsioni, monitoraggi riferendo al segretario di Stato per il Turismo al fine di metterlo nelle condizioni di svolgere in maniera informata la politica turistica, di anticipare gli eventi, gestire le crisi, partecipare ad eventuali iniziative speciali. II compito dell'Osservatorio è finalizzato ad ottenere indicazioni, dati e stime sull'andamento del turismo e dell'escursionismo a San Marino; esso agisce come un vero sistema informativo della domanda dell'offerta e di marketing, assicura la raccolta continua e sistematica delle informazioni relative ai flussi turistici provenienti dal mercato italiano e internazionale. Fra i vari compiti assegnati all'Osservatorio non rientra però la valutazione del ritorno turistico collegato alle singole manifestazioni ed eventi organizzati. Questa è sostanzialmente la ragione per cui non è possibile fornire i dati relativi al ritorno turistico collegati alla Manifestazione Meeting per l'Amicizia fra i Popoli.

In merito all'opportunità di gestire l'Osservatorio incaricando gli uffici esistenti e incrociando i dati disponibili si sta già agendo sulla base di questa valutazione, indirizzando sempre più l'analisi del dato all'Ufficio Informatica, Tecnologia, Dati e Statistica.

Il Consorzio San Marino 2000 ad oggi è la realtà che è in grado di fornire dati soprattutto relativamente alla presenze negli alberghi collegate anche all'organizzazione di eventi e manifestazioni. Gli Enti sammarinesi presenti al Meeting 2013 non hanno predisposto e consegnato ai visitatori ticket con sconti, buoni e simili da utilizzare a San Marino. L'Ufficio del Turismo ha consegnato materiale turistico e l'Ufficio Filatelico e Numismatico ha posto in vendita francobolli e monete. La proposta è stata certamente presa in considerazione e non risulta essere una pratica nuova. Nella scorsa edizione del Meeting erano state previste scontistiche collegate a particolari eventi, in particolare mostre, per gruppi ma non per individuali. È opportuno specificare che l'Ufficio del Turismo predispone scontistiche particolari lungo tutto l'arco dell'anno per gruppi di turistici. Gli Uffici menzionati sono quelli a cui compete, oltre all'Osservatorio, la valutazione del dato turistico e fanno quindi parte dello scenario turistico. Ovviamente la competenza circa questo compito è focalizzata in maniera precisa sempre più sull'Ufficio Informatica, Tecnologia, Dati e Statistica".

Gian Matteo Zeppa, Rete: "La delibera parla di 70 mila euro verso la Fondazione, quindi quanto detto corrisponde al falso. Occorre valutare a chi diamo i soldi. Servono controlli. E' inaccettabile anche dire che la fondazione non sia indagata. Non sappiamo mai valutare il rientro dagli eventi. La trasformo in mozione".

Interpellanza presentata dal consigliere Roberto Ciavatta (Rete) in merito ai contributi all'associazione Paneuropea e potenziali conflitti di interessi.

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri: "Il contributo di 6 mila euro è stato assegnato alla Fondazione Paneuropa dalla segreteria Affari Esteri e Pubblica Istruzione come contributo per l'organizzazione dell'evento "Università d'estate". Per errore materiale intestazione delibera è attribuita a associazione Paneuropa ma poi è stato posto rimedio precisando che domanda contributo e intestazione delibera era per la Fondazione. Per quanto riguarda il presunto conflitto d'interesse non mi dilungo ma ho allegato come risposta l'elenco dei soci onorari: inaccettabile l'ipotesi di un conflitto d'interessi ma è un modo di concepire le interpellanza fatto non per amore di verità".

Roberto Ciavatta, Rete: "Siamo in una situazione di grave difficoltà in questo Paese e chiediamo sacrifici alle persone ma i cittadini sono disaffezionati alla politica perché vedono che ci sono figli e figliastri a San Marino. Nell'associazione ci sono 4 iscritti ma questo soggetto pesa più di associazioni sammarinesi con migliaia di iscritti. Trasformiamo interrogazione in mozione perché dalla segreteria di Stato non sono giunte risposte soddisfacenti, in primis su eventuali indagini che coinvolgono Paneuropea e che, a nostro avviso, ci sono".

Interpellanza presentata dal consigliere Paolo Crescentini (Ps) in merito al Servizio di Medicina dello Sport e sull'ipotesi di una sua eventuale chiusura.

Francesco Mussoni, segretario di Stato per la Sanità: "Non corrisponde al vero che l'Iss vuole chiudere il servizio. Si parla di rimodulazione organizzativa legata al Cons, con un decentramento e contributo nazionale. Al momento non sono state formalizzate decisioni.

Il servizio continua ora con le attuali modalità, le prenotazioni non sono sospese e non c'è intenzione di ricorre a strutture private. Sull'antidoping (1300 visite all'anno, 40% sui minori), l'Iss vuole potenziare la prevenzione. Il bilancio delle spese in uscita è di 138.486 per il personale.

I costi sono superiori agli introiti, ma aumentare il prezzo delle prestazioni non le renderebbe competitive".

Interpellanza presentata dai consiglieri Andrea Zafferani e Luca Santolini (C10) per appurare se – e in caso affermativo, con quali costi, nel dettaglio – siano stati lavori di ristrutturazione/rifacimento degli uffici della Segreteria di Stato alla Sanità e per conoscere quali ditte abbiano realizzato tali lavori nonché le motivazioni per cui gli stessi sono stati ritenuti necessari.

Francesco Mussoni, segretario di Stato per la Sanità: "Si tratta di interventi di ordinaria manutenzione a cui sono stati sottoposti tutti i 9 ambienti della Segreteria di Stato alla Sanità per un totale di circa 200 metri quadri ed ha riguardato la nuova tinteggiatura delle pareti. I lavori sono stati eseguiti in economicità dall'A.A.S.L.P. per un valore di 7.147 euro".

Interpellanza presentata dai consiglieri Franco Santi e Luca Santolini (C10) per conoscere i dettagli relativi all'aggiudicazione della licitazione privata per l'acquisizione di un sistema per la produzione di documenti sicuri in favore della "New Plants Startup S.r.l."

Francesco Mussoni, segretario di Stato per la Sanità: "La licitazione è stata svolta con massima trasparenza e in ossequio al decreto relativo. In tutto sono 8 le ditte invitate."

Interpellanza presentata dal consigliere Marco Podeschi (Upr) sulla fornitura di beni e servizi e sulla gestione degli appalti da parte dell'ISS, nonché per conoscere le intenzioni del Governo su una revisione normativa di tali procedure.

Francesco Mussoni, segretario di Stato per la Sanità: "C'è un albo fornitori per l'Iss che permette un confronto continuo. Non risultano situazioni di controllo nelle società da parte di propri dipendenti. L'iscrizione è gratuita e non prevede di conseguenza la partecipazione agli appalti. C'è un regolamento interno coerente con la normativa statale. E' stato scelto un soggetto esterno per creare l'albo per due motivi: know how e tempi di realizzazione; prodotto rodato".

Interpellanza presentata dal consigliere Franco Santi (C10) in merito allo spettacolo nell'ambito del "Ravenna Festival" previsto a San Marino lo scorso 7 luglio e mai tenutosi.

Giuseppe Maria Morganti, segretario di Stato per la Cultura: "Si è concordato di ritirare lo spettacolo inserendolo nella programmazione teatrale autunno/inverno sammarinese 2013/2014. Ci sarà addirittura la possibilità di svolgere due spettacoli. Inoltre 35 mila euro su 70 mila euro (previsti complessivamente dal cachet) sono stati reperiti tramite sponsor".

Interpellanza presentata dal consigliere Andrea Zafferani (C10) per conoscere nel dettaglio aspetti gestionali e manageriali dell'Università con particolare riferimento all'utilizzo dei fondi pubblici ad essa destinati.

Giuseppe Maria Morganti, segretario di Stato per la Cultura: "Gli studenti sono 744. La struttura scientifica è regolata da appositi convenzioni stipulate con le Università italiane che con noi concorrono alla formazione dei corsi medesimi. Con la legge 240/2010 è sorto l'obbligo anche per le Università partner delle Università italiane di contribuire al raggiungimento dei requisiti minimi di docenza. In base a questa disposizione nel triennio 2010-2013 l'Università ha bandito 6 concorsi pubblici per un totale di 13 posti da ricercatore a tempo determinato. (7 Disegno industriale, 4 Ingegneria civile, 2 Ingegneria gestionale e di quest'ultimi due uno è sammarinese). Un corso riservato a docenti, cittadini sammarinesi o residenti in territorio è di imminente realizzazione. Non risultano conflitti di interesse tra management dell'Università e docenti selezionati. I comitati scientifici hanno il compito di evitare l'insorgere di conflitti d'interesse. I compensi dei direttori dei Master variano da 3.500 euro (Sicurezza e Qualità dell'alimentazione in età evolutiva) a 24.210 euro (Comunicazione nuovi media). I nostri corsi di laurea presentano un costo inferiore del 50% rispetto agli omologhi corsi italiani questo perché ci appoggiamo a docenti strutturati nelle Università italiane nostre partner. Noi aggiungiamo un compenso di 1.200 euro a credito formativo. Il bilancio tra entrate e uscite è in attivo solo nel dipartimento studi Biomedici (25.784 euro), in negativo a Economia e Tecnologia (- 720.483 euro), Comunicazione (- 40 mila euro circa), Formazione (-144 mila euro circa) Studi giuridici (- 66 mila euro circa) Studi storici (- 284 mila euro circa). Operano a favore del nostro Ateneo 3 consulenti scientifici che non hanno alcuna responsabilità di gestione nell'ambito dei Dipartimenti o Corsi a favore dei quali prestano la propria opera. L'attività dell'Università viene costantemente monitorata. Il Governo ha anche chiesto al Rettore e al Cda di intervenire sulla presenza e sull'efficacia delle docenze. L'idea di un report analitico annuale che trascenda i risultati economici viene valutata positivamente. Le linee guida di riforma dell'Università sono state depositate in commissione Istruzione.".

Andrea Zafferani, C10: "La risposta è esaustiva, ma sotto molti aspetti ha il freno a mano tirato, perlomeno rispetto alla valutazione in cui si muove l'Università".

Interpellanza presentata dal movimento Rete per conoscere i dettagli connessi all'attività di "Compro Oro".

Marzo Arzilli, segretario di Stato per l'Industria: "I controlli sono fatti in base alla legge. Il rilascio della licenza è stato fatto dall'Ufficio Industria e per la costituzione della società non sono stati necessari nulla osta. Sul settore compro oro i soggetti non sono finanziari, ma hanno gli obblighi di anti-riciclaggio. Se ne occupa l'Aif, mentre l'Interpol può richiedere informazioni solo in caso di reato penale.

Nel compro-oro di Dogana non è stata presentata la presenza di Bancoromat. Il massimo dei contanti che possono distribuire ammonta a 15 mila euro, altrimenti assegni. C'è l'obbligo di identificazione del cliente. A livello fiscale in caso di acquisto è necessario l'emissione di documenti. Non c'è una normativa specifica, ma per evitare riciclaggio occorrono soprattutto controlli. Dunque l'Aif e gli altri organi di controllo sono fondamentali. Sono quattro le licenze rilasciate, tre sono operative. I dipendenti sono 8. Non c'è obbligo di fotografare la merce. Non si sospenderà la licenza all'operatore. Alla famiglia Logiurato è riconducibile una solo società. Il sottoscritto ha incontrato Logiurato per il progetto di un bancoromat, ma senza un progetto scritto. La Titan Gold ha assunto sette sammarinesi residenti e gode di sgravi. Non ha beneficiato però di incentivi per l'apertura. La struttura è però impattante perciò proseguirà la vigilanza".

Gian Matteo Zeppa, Rete: "Dall'interpellanza vengono quesiti precisi su un'attività che ha gravi infiltrazioni. E la risposta conferma che dare licenze in questa maniera lascia basiti. Si fa campagna pubblicitaria falsa.

I controlli non sono effettuati, non esiste il bancoromat, ma forse esiste di peggio. C'è il sospetto che ci siano più uscite. Il massimale da 15 mila euro si commenta da solo. Una delle attività , la Lingotto srl, nel 2009 ha avuto come amministratore unico Arzilli, con due soci condannati per favoreggiamento della prostituzione. Le sue quote le ha cedute nel maggio del 2012. Questo tipo di attività e questo modo di fare dove ci porta? I controlli sono fatti a tutti? Trasformo in mozione".

 

STRADA FONDOVALLE


Matteo Fiorini, segretario di Stato per il Territorio: "La strada è pronta ma essendo a cavallo tra due Stati prima di aprirla occorre definire con precisione le varie competenze. La prefettura e la Provincia di Rimini devono aspettare il nulla osta da parte dei ministeri dell'Interno e degli Esteri, che dovrebbe tardare poco. Il ritardo nell'apertura è dovuto a questo".

Marco Podeschi, Upr: "C'è qualcosa che non funziona. E abbiamo presentato un'interpellanza. La strada è finita ed è molto bella, mentre la super strada è pericolosa e molto malmessa. Occorre gestirla meglio. Spero che la pratica si esaurisca presto e le autorizzazioni italiane arrivino. E' l'opera pubblica più costosa realizzata negli ultimi anni. Siamo molti preoccupati per l'aumento del finanziamento. Speriamo che la risposta all'interpellanza arrivi a breve, anche per le attività che in quella zona hanno chiuso".

Elena Tonnini Rete: "I costi sono molto ingenti e c'è una variazione nella convenzione rispetto alla stipula del 2007. Cambiano la scadenza e le condizioni economiche. Per il 30 giugno 2014, nuova scadenza, è prevista un'ulteriore variazione o questa è la versione definitiva? Gli importi degli oneri prima erano 40 mila euro, ora 200 mila. Come mai?".

Pier Marino Mularoni, Upr: "L'atto testimonia come questa opera pubblica sia partita in un momento in cui l'economia prosperava. Forse si sente meno l'esigenza di questo lavoro che rimane comunque importante. L'apertura va velocizzata. Dal punto di vista tecnico il rinnovo della convenzione è un atto di politica finanziaria. Si continua con un'apertura di credito, senza trasformarlo in mutuo. Così si pagano solo gli interessi, causando però un maggiore onere finanziario. Mi auguro che sia al più presto trasformato in mutuo e compensato gradualmente".

Francesca Michelotti, Su: "Mi chiedo a quale urgenza corrisponda questa variazione. I lavori per la seconda tranche dovevano partire a gennaio 2013. Quanto costeranno? Quanto costerà l'intera opera? E quanto peserà sul debito pubblico? Perché non sono state rinegoziate le condizioni con l'Ibs? Perché non è stato trasformato in mutuo? Le nuove condizioni sembrano più severe".

Giovanni Lonfernini, Upr: "Nonostante le risposte del segretario di Stato Fiorini, rimane inalterato il problema di viabilità. E domani, a un anno dal completamento dei lavori, non ci sarà lo sblocco. Non è un passaggio secondario. Serve una politica più concreta nelle opere pubbliche cruciali per il Paese. Ci sono problemi di sicurezza nell'area e un'attività ha dovuto chiudere al World trade center.

A quanto ammontano i costi per la prima e seconda tranche dei lavori? Serve maggiore chiarezza sugli investimenti. Quali sono le intenzioni in merito alla parte alta della strada? Che tipo di politica industriale verrà adottata? Altri interventi pubblici sono al palo: il parco di Falciano e l'Istituto musicale sono due esempi. Se ci sono problemi economici il governo dovrebbe dire la verità".

Fabio Berardi, Pdcs-Ns: "Sull'importanza dell'opera c'è poco da dire. E' stato definito il protocollo d'intervento relativo ai due Stati, sia per i sinistri sia per la gestione delle acque. Le problematiche sono state risolte e l'accordo è stato formalizzato. I tempi non saranno così lunghi ora. E si è mosso anche l'ambasciatore Bregato. In due o tre mesi si aprirà il primo stralcio".

Claudio Felici, segretario di Stato per le Finanze, replica: "L'aggiornamento della convenzione è stato necessario per attivare il finanziamento e prorogarlo. La rinegoziazione c'è stata con la banca. Non è stato trasformato in mutuo per consolidare il debito".

Matteo Fiorini, segretario di Stato per il Territorio: "I 14 milioni coprono l'intera opera, serviranno 24 mesi per la seconda tranche. Entro un anno e mezzo andremo a conclusione".

 

COLLEGIO GARANTE


Giovanni Lonfernini, Upr: "La nostra proposta è quella che prevede la candidatura del professore Giovanni Cordini come membro supplente del collegio costituzionalità delle norme. Unione per la Repubblica chiede, nell'ambito delle istituzioni e delle scelte del Consiglio, una posizione di attenzione nei confronti dei cittadini sammarinesi. Non ci siamo riusciti questa volta ma spero che su altri passaggi possa esserci una convergenza".

Luigi Mazza, Pdcs: "Nell'ufficio di presidenza si è posto unanimità verso la nomina di Giovanni Cordini".

Gian Nicola Berti, Ns: "Ci sono assoluta preparazione e onestà intellettuale del professore Cordini ma segnalo un problema diverso. Una preoccupazione riscontrabile anche nelle pronunce del collegio garante che evidenzia scarsa attenzione nello studio dell'ordinamento sammarinese. Noi siamo Repubblica perché siamo titolari di un ordinamento giuridico diverso da quello dei paesi che ci circondano. Abbiamo il dovere di salvaguardare il nostro ordinamento che rappresenta la nostra sovranità. Il professore Cordini è illustre esperto di diritto ma leggendo il suo curriculum non c'è alcun riferimento all'ordinamento giuridico sammarinese. Rispetto questa nomina ma invito al senso di responsabilità perché è giusto tutelare il nostro ordinamento giuridico e dunque non voterò favorevolmente nonostante ci siano accordi. Accordi che però vanno contro i miei principi".